13 Dic 2017 11:14 - redazione
Concorso oss RSA Muzan

(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({ google_ad_client: "ca-pub-2637792915236874", enable_page_level_ads: true }); Concorso oss indetto dalla RSA Muzan

Selezione pubblica per la formazione di una graduatoria per il conferimento di incarichi a tempo determinato per il profilo professionale di Operatore Socio Sanitario (Cat. B/B1 CCNL Regioni Autonomie Locali).
Il termine [ ... ]

Concorsi OSSLeggi tutto...


OSS in casa di riposo CdR e RSA

Mentre l'oss può non lavorare in casa di riposo, non è possibile immaginare una casa di riposo senza OSS
Gli OSS sono le figure principali nelle case di riposo. Sono gli operatori socio sanitari la figura principale, numericamente più presente e in struttura sempre durante le intere 24 ore.

L'operatore socio sanitario (oss) trova la sua naturale collocazione nelle case di riposo (in breve CdR) e nelle residenza sanitarie assistenziali RSA. Le case di riposo sono strutture generalmente pensate per utenti autosufficenti mentre le RSA sono strutture ricettive per ospiti con patologie non gravi e/o croniche che trovandosi fuori da fasi acute di malattia, non richiedono il ricovero ospedaliero.

Non sarebbe possibile descrivere in un breve articolo le infinite attività che un oss deve svolgere in casa di riposo ma vogliamo offrire un'idea di massima di quella che è la giornata tipo degli oss nelle case di riposo italiane.

OSS in Casa di Riposo

Se in ospedale sono medici ed infermieri a rappresentare il fulcro dell'assistenza sanitaria, nelle case di riposo e nelle RSA il discorso cambia. Il medico e l'infermiere sono presenti solo per qualche ora e non tutti i giorni mentre è demandata agli oss l'assistenza continua lungo le 24 ore. La giornata tipica in casa di riposo e in RSA è scandita da orari piuttosto regolari. Le attività quotidiane sono quasi del tutto identiche e sono regolate dai ritmi imposti dal vivere comune. E' possibile schematizzare la giornata con le seguenti attività:

OSS in casa di riposo: la giornata tipica

Ore 7 - Igiene ed alzata. L'operatore socio sanitario da solo o dove necessario in coppia, supporta gli utenti nell'effettuazione delle corretta igiene quotidiana e alla successiva vestizione.

Ore 8 - Colazione. L'operatore socio sanitario accompagna gli ospiti presso la sala mensa dove verrà distribuita la colazione. Gli oss assistono gli utenti che necessitano il supporto al pasto e collaborano con l'infermiere nell'aiutare gli ospiti alla corretta assunzione della terapia orale.

Ore 9 - Attività riabilitative. Per circa un paio d'ore gli ospiti sono impegnati nelle attività con i fisioterapisti e in questa parte della mattinata gli operatori socio sanitari supportano i professionisti nelle loro attività e laddove si renda necessario, accompagnano gli ospiti in bagno, assicurando il mantenimento dell'igiene personale.

Ore 12 - Pranzo. Gli oss accompagnano nuovamente gli ospiti in sala da pranzo per il pasto. Gli operatori distribuiscono il vitto osservando scrupolosamente le prescrizioni dietetiche per ogni singolo ospite e supportano gli utenti non autonomi. Aiutano l'infermiere nel far assumere correttamente agli ospiti la terapia orale e riferiscono allo stesso eventuali ospiti inappetenti e/o eventuali altri problemi insorti durante il pranzo.

Ore 13 - Riposo. Gli oss accompagnano gli ospiti in camera per il riposo pomeridiano. Gli ospiti vengono messi a letto e se del caso viene garantita la corretta igiene personale.

Ore 15 - Attività ricreative. Gli oss dopo aver aiutato gli ospiti ad alzarsi, li accompagnano in sala comune per le attività ricreative pomeridiane. Nel pomeriggio si praticano attività ludiche o di intrattenimento: gruppi di lettura, teatro, tombola etc. Talvolta in tali attività sono coinvolti operatori volontari e familiari degli utenti ricoverati ma gli oss hanno comunque un ruolo centrale in queste attività e nel cercare di mantenere attivo l'interesse degli ospiti verso il progetto ricreativo attuato; durante questa attività l'oss viene affiancato a volte da un animatore.

Ore 16 - Merenda. Gli oss in collaborazione con gli asa (operatori socio assistenziali) dispensano, nel luogo dove si sta svolgendo l'attività ricreativa, la merenda, che solitamente è composta da tè e qualche biscotto. Al termine dell'attività gli oss e gli asa accompagnano gli ospiti presso il salone polifunzionale, dove possono ricevere le visite dei parenti e attendere l'ora della cena.

Ore 19 - Cena.  Gli oss accompagnano gli ospiti in refettorio per la cena. Gli operatori distribuiscono il vitto osservando scrupolosamente le prescrizioni dietetiche per ogni singolo ospite e supportano gli utenti non autonomi. Aiutano l'infermiere nel far assumere correttamente agli ospiti la terapia orale e riferiscono allo stesso eventuali ospiti inappetenti e/o eventuali altri problemi insorti durante il pranzo. L'oss opera attenendosi alla prescrizione medica di ciascun ospite, facendo particolare attenzione ad eventuali problematiche di pazienti disfagici.

Ore 20 Messa a letto. L'oss da solo o dove necessario in coppia, supporta gli ospiti nella svestizione, nell'igiene e nella vestizione degli indumenti per la notte e quindi aiuta gli ospiti nella messa a letto.

Ore 22 Cambio turno e consegna agli oss della notte. Gli oss che hanno concluso il turno del pomeriggio, effettuano il cosiddetto passaggio delle consegne e quindi riferiscono i fatti e gli episodi rilevanti ai colleghi oss che svolgeranno il turno di notte. L'oss di notte effettua dei controlli ad orari prestabiliti per controllare che gli ospiti riposino e dormano adeguatamente e dove necessario effettuano le cure igieniche necessarie. Rispondono ai campanelli e assolvono alle necessità degli ospiti oltre ad eseguire attività routinarie come controllo delle scadenze dei presidi e dei farmaci in uso nella struttura e riordino dei presidi.

A differenza dell'operatore socio sanitario ospedaliero che solitamente conosce e assiste i pazienti solo durante i pochi giorni del loro ricovero in ospedale, l'oss in casa di riposo si ritrova spesso ad assistere gli ospiti anche per anni. Condivide con loro una parte di vita, spesso la terza età, l'età del tramonto. Affronta insieme a loro stati d'animo ed emozioni profonde, fragilità e comorbilità talvolta dovendo sopperire all'abbandono dei familiari.

I contratti di lavoro applicapili agli oss in casa di riposo Gli oss in casa di riposo possono essere assunti con una miriade di contratti collettivi nazionali (CCNL) in base al contratto di riferimento dell'ente gestore della casa di riposo o della residenza sanitaria assistenziale. I principali CCNL sono: CCNL Cooperative sociali, CCNL Agidae, CCNL Uneba, CCNL Aris, CCNL Aiop, CCNL Don Gnocchi, CCNL Sanità privata.

Orario di lavoro degli oss in casa di riposo In quasi tutti i contratti collettivi nazionali è previsto il lavoro su turni di mattina, pomeriggio e notte per un totale di 38 ore settimanali.

Le ferie degli oss in casa di riposo In quasi tutti i contratti collettivi nazionali sono previsti 32gg di ferie 28 di ferie più 4gg di ex festività soppresse.

Stipendio dell'oss in casa di riposo Le case di riposo e le RSA sono spesso gestite da cooperative sociali e gli OSS vengono inquadrati nel relativo contratto collettivo nazionale delle cooperative sociali (CCNL) al livello C2. Lo stipendio oss con questo inquadramento, si aggira sui 1200€ mensili.

Se vi sentite portati per un lavoro più tecnico leggi cosa fanno gli OSS in Sala Operatoria

ULTIMI CONCORSI INSERITI

IMAGE Mercoledì, 13 Dicembre 2017
Concorso oss RSA Muzan
IMAGE Martedì, 12 Dicembre 2017
Concorso oss nuova selezione a Vicenza
IMAGE Lunedì, 11 Dicembre 2017
Concorso oss selezione di Gubbio
IMAGE Lunedì, 11 Dicembre 2017
Concorso oss ISRAA di Treviso
IMAGE Martedì, 05 Dicembre 2017
Concorso oss a 10 posti ASL Napoli 2