09 Set 2017 19:07 - redazione
ASP Ragusa piano di assunzioni per 183 infermieri e 106 oss

(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({ google_ad_client: "ca-pub-2637792915236874", enable_page_level_ads: true });

Ragusa. la ASP pronta ad assumere 106 OSS e 183 Infermieri
L'Azienda sanitaria provinciale di Ragusa ha presentato il piano triennale del fabbisogno aziendale che prevede l'assunzione di 106 operatori socio sanitari (OSS) e 183 CPS Infermieri.


Il nuovo ospedale [ ... ]

Notizie OSSLeggi tutto...


Il risultato dell' impegno della giunta e consiglio provinciale di Matera

MATERA - Il confronto e la condivisione promuovono la crescita del territorio. Un orientamento che ha plasmato il modus operandi dell’azione politica dell’attuale giunta e consiglio provinciale di Matera che questa volta si sono impegnati nella promozione del dialogo tra: operatori socio sanitari dell’ASM e vertici della Sanità regionale.

L’assessore alla Sanità regionale Attilio Martorano e il direttore dell’Azienda Sanitaria di Matera Vito Gaudiano insieme al presidente della Provincia Franco Stella, al presidente del Consiglio provinciale Aldo Chietera, al direttore generale dell’Ente Carmela Gerardi, agli assessori e a numerosi consiglieri provinciali hanno incontrato il personale OSS in attesa di riscontri rispetto al proprio futuro occupazionale.

L’eccessivo utilizzo che sin qui è stato fatto del tempo determinato nella sanità, come in altri ambiti,  – ha esordito l’assessore regionale, Attilio Martorano – oltre a non essere etico nei confronti dei dipendenti, non è funzionale alla crescita del territorio. La giunta regionale, nell’ottica di porre fine a questo fenomeno, ha approvato ieri il Piano triennale delle assunzioni delle aziende sanitarie lucane che, stimati i propri fabbisogni, potranno avviare il percorso di stabilizzazione dei rispettivi lavoratori. Nel caso specifico l’ASM potrà procedere alla assunzione di una parte del personale OSS

Il nuovo Piano triennale  – ha evidenziato il direttore della Asm, Vito Gaudiano – ci permetterà di assorbire 20-25 unità, un numero che nel corso del tempo potrà sicuramente aumentare. I lavoratori, che andremo a contrattualizzare a tempo indeterminato, saranno quelli a cui fa riferimento la graduatoria ufficiale

In un periodo di crisi così grave, le istituzioni devono impegnarsi nella ricerca di soluzioni alternative – ha detto il presidente del Consiglio provinciale, Aldo Chietera – che tutelino il diritto al lavoro. Un diritto che in questa occasione è stato salvaguardato grazie a uno sforzo comune.”

Questa Provincia – ha concluso il presidente Franco Stella – intende ribadire l’assoluta disponibilità nei confronti del territorio. Una buona politica si interroga sulle necessità che manifestano i cittadini e si attiva, con gli strumenti a disposizione, per rispondere loro. Confermo e sottoscrivo il danno perpetrato negli anni da un sistema che ha fatto del precariato il proprio volano di sviluppo, un sistema che ha generato aspettative disattese e che ha disperso preziose professionalità. Pertanto ringrazio la giunta regionale per avere inteso inaugurare una nuova stagione in cui, proprio a partire dal settore della sanità preposto alla tutela della salute e della incolumità delle persone, si riconosce al lavoro il ruolo e la dignità che merita.”




Autore
redazione
Author: redazioneWebsite: https://www.operatoresociosanitario.netEmail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Alcune informazioni su di me:
www.operatoresociosanitario.net il sito dedicato all'operatore socio sanitario (oss)
Altri articoli di questo autore