Coronavirus: OSS di 44 anni, muore in Veneto, lascia due bambini.

Ennesima operatrice socio sanitaria stroncata dal Covid-19
Visnà di Vazzola: è un' OSS la vittima del Coronavirus più giovane del Veneto

Era il dieci di Marzo, quando Simonetta ha cominciato ad accusare i sintomi del Covid-19. Lavorava per una cooperativa come OSS facendo assistenza domiciliare agli anziani, ed era volontaria nella Pro Loco del suo paese, Visnà di Vazzola.

Non le è stato fatto subito il tampone nonostante avesse già qualche sintomo tipico del Coronavirus, ma è stata messa in quarantena, rimanendo a casa dal lavoro. Nessuno immaginava che a soli 44 anni, avrebbe potuto non farcela nella lotta contro questo nemico invisibile.

E' stata ricoverata nel reparto Covid dell'ospedale di Conegliano solo quando, una volta peggiorate le sue condizioni di salute, le è finalmente stato fatto il tampone, ed è risultata positiva al virus. Forse però, è stato troppo tardi: qualche giorno dopo è peggiorata ulteriormente.

Soffriva di allergie, cosa che le è stata fatale.

Da quando è risultata positiva al tampone, Simonetta De Piccoli, operatrice socio sanitaria di una cooperativa, per cui prestava servizio domiciliare agli anziani, è stata sempre peggio. Le sue condizioni di salute sono precipitate, ed è stata trasferita al reparto di Terapia Intensiva dell'ospedale di Bassano del Grappa.

Secondo quanto risulta ai medici, la donna soffriva di allergie, ed è stato questo il motivo delle fatali complicazioni respiratorie che l'hanno portata alla morte, facendole perdere, inaspettatamente, la guerra contro il Coronavirus, nonostante la giovane età che aveva fatto ben sperare i medici, quasi fino alla fine.

La paziente più grave mai trattata

”E' stata forse la paziente più grave mai trattata” dice il primario di rianimazione di Bassano del Grappa, Marco Baiocchi. ”In questo mese siamo stati a un passo dal perderla molte volte, poi si era stabilizzata” continua ”ma i danni del Covid si sono rivelati irrecuperabili”

Simonetta, OSS, coordinatrice del servizio domiciliare agli anziani per una cooperativa che opera nel comune di Conegliano (TV), lascia così dopo un mese e mezzo di agonia, il marito Paolo e i due figli adolescenti Leonardo e Martina, in una comunità sgomenta e piena di dolore.

Leggi anche:

Autore
redazione
Autore: redazioneEmail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Alcune informazioni su di me:
www.operatoresociosanitario.net il sito dedicato all'operatore socio sanitario (oss)
Ultimi articoli di questo autore

Concorsi recenti

Ultime notizie