OSS con formazione complementare: in Veneto via ai corsi

Formazione complementare OSS. La Giunta del Veneto approva il percorso di formazione.

La Regione Veneto ha deliberato l'avvio dei corsi di formazione complementare in assistenza sanitaria per gli OSS
Sono 510 i posti a disposizione per gli Oss delle strutture extra ospedaliere residenziali e semiresidenziali per anziani, pubbliche e private accreditate della Regione.

Il costo dell'intero percorso formativo è stimato a 700 euro pro capite, di cui 400 euro sostenute dalle azienda sanitarie e la restante quota di 300 euro sostenuta dal datore di lavoro o dal singolo partecipante. Nella stessa delibera la Regione ha dato il via libera al “Corso di formazione per infermieri referenti per l'inserimento di OSS” all’interno delle strutture.

La Giunta Regionale del Veneto, su proposta dell’assessore alla Sanità Manuela Lanzarin, ha approvato nel corso della seduta del 3 giugno u.s. il percorso per la formazione dell’Operatore Socio Sanitario con Formazione complementare, al centro di numerose polemiche. Approvate nella stessa delibera le modalità organizzative del corso rivolto agli infermieri referenti dell’OSS in formazione complementare in assistenza sanitaria nelle strutture extra ospedaliere residenziali e semiresidenziali per anziani, pubbliche e private accreditate della Regione del Veneto.

“Proprio in questi giorni è stato peraltro istituito, su iniziativa della Regione Veneto che coordina il gruppo tecnico interregionale che si occupa di personale del SSN – commenta l’assessore in una nota - un gruppo di lavoro con il Ministero della Salute finalizzato alla revisione del profilo di operatore socio sanitario e dell’operatore socio sanitario con formazione complementare in assistenza sanitaria”.

“Entrambe le attività corsistiche – fa notare Lanzarin - sono state anche oggetto di confronto con gli Ordini provinciali delle Professioni infermieristiche e i referenti nazionali delle professioni sanitarie e socio sanitarie OSS – OSSS – infermieri generici – infermieri psichiatrici (Migep). Gli incontri sono avvenuti tra dicembre 2021 e marzo 2022”.

La realizzazione del percorso formativo è demandata alla Fondazione Scuola Formazione SSP “che - sottolinea la nota regionale - possiede l’esperienza necessaria per una organizzazione tecnico informatica adeguata allo scopo”. L’organizzazione complessiva è invece demandata ad Azienda Zero, che provvederà a coordinare i soggetti istituzionali.
Per quanto attiene al tirocinio la programmazione dell’avvio delle attività è demandata ai responsabili delle professioni infermieristiche delle Aziende Ulss.

Il totale dei posti per il corso di formazione complementare degli OSS è 510, così suddivisi: Ulss 1 Dolomiti 30; Ulss 2 Marca Trevigiana 90; Ulss 3 Serenissima 60; Ulss 4 Veneto Orientale 30; Ulss 5 Polesana 30; Ulss 6 Euganea 90; Ulss 7 Pedemontana 30; Ulss 8 Berica 60; Ulss 9 Scaligera 90.

Il costo dell'intero percorso formativo è stimato in 700 euro pro capite. “Considerato che è interesse del Servizio sanitario regionale dotarsi di operatori idonei, parte del costo pro capite (tirocinio) verrà assorbito dalle stesse aziende sanitarie” mentre la restante quota pari a 300 euro “sarà sostenuta dal datore di lavoro, non escludendo la possibilità che possa provvedervi, in alternativa, il singolo partecipante”, si legge nella delibera.


TPL_BACKTOTOP