IVREA Operatore socio sanitario aggredito al Pronto Soccorso di Ivrea, rischia di perdere la piena funzionalità di un braccio.
Operatore socio sanitario malmenato in pronto soccorso a Ivrea, finisce in sala operatoria

Ancora un episodio di violenza ai danni del personale sanitario dell’Asl To4. Dopo le ultime aggressioni avvenute all’ospedale di Cuorgné, nella notte di giovedì 17 maggio 2017 un infermiere e un operatore socio sanitario in servizio in quello di Ivrea sono stati malmenati da un paziente che si trovava in pronto soccorso dalla sera precedente per un intervento di tipo psichiatrico.

L’operatore socio sanitario ha riportato i danni più gravi, subendo il distacco di un muscolo di un braccio. Per riattaccarglielo è stato necessario un immediato e delicato intervento chirurgico.

L’aggressore, fuori di sé, ha rivolto poi la sua ira contro gli agenti della polizia, precipitatisi sul posto dopo essere stati chiamati dal personale e degli altri utenti dell’ospedale. Con grande fatica i poliziotti sono poi riusciti a bloccarlo. L’uomo è stato denunciato e sottoposto alle procedure di espulsione, visto che era irregolare sul territorio nazionale.

Leggi anche:

Autore
redazione
Autore: redazioneEmail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Alcune informazioni su di me:
www.operatoresociosanitario.net il sito dedicato all'operatore socio sanitario (oss)
Ultimi articoli di questo autore

Concorsi recenti

Ultime notizie