Coronavirus: Anche Vasco Rossi dalla parte degli OSS

La stella del rock italiano pubblica sul suo profilo un messaggio di incoraggiamento agli OSS in corsia.
Operatore socio sanitario sardo, decora la sua tuta protettiva: Vasco apprezza e condivide.

Questa storia parte da Austis, in provincia di Cagliari, e poi supera il mare, le distanze e arriva dritta a Milano. Perchè è proprio a Milano, centro nevralgico dell'epidemia in Italia, che Antonio Fadda lavora, in corsia, come operatore socio sanitario, ma è da Austis, in Sardegna, che arrivano le sue origini

In questi drammatici tempi di Coronavirus, tutti guardano con ammirazione a tutti gli operatori sanitari che ogni giorno mettono a rischio la propria incolumità per la salute altrui, per fronteggiare l'emergenza della sanità che attanaglia le nostre regioni e miete tante, troppe vittime.

Ci sono OSS che svolgono il loro lavoro con diligenza, scrupolo ed empatia, e poi ci sono quelli che alla diligenza, allo scrupolo e all'empatia, riescono ad aggiungere un pizzico di fantasia, che rende la loro presenza in corsia un dono prezioso.

E' il caso di Antonio Fadda, OSS cagliaritano, schierato in trincea per la lotta contro il nemico invisibile dei nostri giorni, che ha deciso di scrivere sulla sua tuta protettiva una frase di incoraggiamento per i degenti, per i colleghi, e per chiunque avesse visto la sua foto che ha poi condiviso sui social.

“Vivere e sorridere dei guai, così come non hai fatto mai, e poi pensare che domani sarà sempre meglio” questa la frase di una celebre canzone di Vasco Rossi, rocker italiano, che l'OSS sardo, in servizio a Milano, ha scritto sulla sua tuta bianca protettiva, facendosi scattare una foto che ha poi condiviso sui social.

La condivisione è arrivata fino a lui, a Vasco, che è stato lieto di ripubblicarla sui suoi profili ufficiali instagram e Facebook, riportando la frase scritta da Antonio sulla tuta, e inserendo hashtag di incoraggiamento rivolti a tutti coloro che si impegnano quotidianamente in corsia contro il mostro del Covid-19 ma anche a tutti gli italiani, in casa per la quarantena forzata, tutti accomunati dalla grande prova di pazienza e coraggio che viene loro richiesta.

Leggi anche:

Autore
redazione
Autore: redazioneEmail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Alcune informazioni su di me:
www.operatoresociosanitario.net il sito dedicato all'operatore socio sanitario (oss)
Ultimi articoli di questo autore

Concorsi recenti

Ultime notizie