Informativa Cookie 

Noi e terze parti selezionate utilizziamo cookie o tecnologie simili come specificato nella cookie policy.

Puoi acconsentire all’utilizzo di tali tecnologie chiudendo questa informativa, interagendo con un link o un pulsante al di fuori di questa informativa o continuando a navigare in altro modo.

Aggressione a un OSS e due infermiere, la denuncia della FP CGIL

Aggressione a un OSS e due infermiere, la denuncia della FP CGIL

Due infermiere e un OSS aggrediti al Fatebenefratelli

Benevento – Riceviamo e pubblichiamo la nota stampa a firma del segretario generale FP CGIL CAMPANIA e il dirigente sindacale della Fp Cgil Pompeo Taddeo in merito all’aggressione al Fatebenefratelli di Benevento.

E’ davvero sconcertante aver dovuto registrare l’ennesimo episodio di violenza contro il personale sanitario proprio nel giorno in cui sono stati diffusi i dati della relazione annuale Inail 2020. L’istituto, infatti,  da tempo registra un sensibile aumento di aggressioni ai danni degli operatori sanitari. Sulla dinamica di quanto avvenuto al Fatebenefratelli di Benevento dove tre operatori sono rimasti feriti e tra essi il dirigente sindacale della Fp Cgil Pompeo TADDEO, sono state aperte le indagini del caso.

Peraltro, proprio al Fatebenefratelli, un personale stanco e preoccupato denunciava da tempo la necessità di un miglioramento una maggiore sicurezza.

Nel condannare il gravissimo episodio e nel manifestare piena solidarietà ai lavoratori coinvolti, la FP CGIL CAMPANIA denuncia ancora una volta le condizioni in cui operano troppi professionisti del settore: carenza di mezzi, carenza di organici e, come se non bastasse, il timore quotidiano per la propria incolumità in un contesto in cui è palesemente aperto un conflitto tra il dovere che ha il personale sanitario di garantire salute e le persistenti tendenze alla riduzione dei costi del personale e per la sicurezza nei luoghi di lavoro che la FP CGIL CAMPANIA denuncia da tempo.

Questa Organizzazione Sindacale richiede con forza che presso il Fatebenefratelli ed in tutte le strutture sanitarie classificate  e accreditate del territorio campano si adottino tutte le iniziative perché i professionisti della sanità possano svolgere il proprio lavoro di cura nella più assoluta sicurezza.

La FP CGIL CAMPANIA opererà affinché si passi dalle parole ai fatti cominciando ad imporre che in tutte le strutture si attivi l’organismo paritetico per la prevenzione e il contrasto delle aggressioni al personale dipendente fortemente voluto e previsto nel rinnovato contratto collettivo della sanità privata”.

“Reputo gravissimi i fatti che si sono verificati domenica notte all’ospedale ‘Fatebenefratelli’ e ritengo doveroso non solo fare chiarezza sulla dinamica, ma fare il punto sul livello di sicurezza delle strutture ospedaliere. In una fase così delicata per i lavoratori sanitari il cui lavoro, già impegnativo, è reso ancora più’ complicato dalla pandemia in corso, bisogna garantire livelli di tutela ancora maggiori. Non esiste una legge che può imporre il rispetto per gli altri e quindi neutralizzare episodi di questo genere, ma le istituzioni locali possono fare la loro parte, rendendo piu’ sicure le strutture sanitarie.

Esprimo la mia vicinanza ai lavoratori che sono stati coinvolti nell’aggressione e mi associo all’appello di Pompeo Taddeo, teso a richiamare l’attenzione fattiva delle autorità locali sull’accaduto. Episodi del genere, è bene prenderne consapevolezza, si verificano ciclicamente anche nella nostra ‘tranquilla’ comunità”, così in una nota il deputato Pasquale Maglione.

Autore
redazione
Autore: redazioneEmail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Alcune informazioni su di me:
www.operatoresociosanitario.net il sito dedicato all'operatore socio sanitario (oss)
Ultimi articoli di questo autore