OSS di Anzio

OSS di Anzio

La OSS era stata colpita da una emorraggia cerebrale a Capodanno
I familiari starebbero valutando se autorizzare l'espianto degli organi

ANZIO - Sono ormai senza speranze le condizioni dell'operatrice socio sanitaria (OSS) che aveva accusato un malore durante lo svolgimento di un doppio turno presso il reparto di ortopedia dell'ospedale di Anzio.

La OSS si trova in stato di coma vegetativo dal giorno dell'incidente. Era stata trasportata al San Camillo di Roma nella speranza che si potesse intervenire per migliorare la sua situazione ma non c'è stato nulla da fare.

Riportata dunque ad Anzio nella unità operativa di terapia intensiva, si stanno valutando le condizioni per l'eventuale donazione di organi.
Dopo una vita spesa ad aiutare i pazienti, continuerà a farlo donando se stessa e così facendo potrà salvare diverse vite.

Il suo compagno è in miglioramento

In miglioramento invece il compagno della OSS, anch'esso dipendente dell'ospedale di Anzio, che era stato colpito da infarto una volta appresa la tragica notizia dell'incidente accaduto alla compagna.

Potrebbe interessarti:

Autore
redazione
Autore: redazioneEmail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Alcune informazioni su di me:
www.operatoresociosanitario.net il sito dedicato all'operatore socio sanitario (oss)
Ultimi articoli di questo autore

SEGUICI ANCHE SU

Ultimi concorsi oss

Ultime notizie