Concorso OSS – ASL Teramo, 20 Settembre 2016

02/02/2021 12:21 #140557 da AndreaMNZ
TEST DI PRESELEZIONE

01 – LA PRIMA FASE DEL PROCESSO DI ASSISTENZA RIGUARDA
a) La pianificazione
b) L’attuazione della pianificazione
c) L’individuazione e la definizione del problema
d) La valutazione

02 – IL MODELLO DI LAVORO PER EQUIPE SI BASA
a) Ripetitività delle mansioni affidate ai membri dell’equipe
b) Turnazione del lavoro
c) Distribuzione delle responsabilità in funzione delle competenze e della condivisione di obbiettivi e decisioni
d) Tendenziale deresponsabilizzazione dei membri dell’equipe

03 – IL SEGRETO PROFESSIONALE
a) E’ una norma deontologica che non ha valore giuridico
b) E’ normato deontologicamente e nello stesso tempo è normato giuridicamente
c) L’operatore socio sanitario non può avere accesso direttamente alla cartella sanitaria del soggetto assistito
d) Nessuna delle precedenti

04 – I DATI SENSIBILI
a) Dati identificativi che consentono di identificare direttamente il paziente
b) Sono dati che no richiedono il consenso al trattamento
c) Dati idonei a rilevare lo stato di salute, nonché convinzioni religiose che richiedono il consenso scritto della persona per il loro trattamento
d) Nessuna delle precedenti

05 – I DISPOSITIVI DI PROTEZIONE INDIVIDUALE
a) Proteggono gli operatori sanitari dal rischio biologico e chimico
b) All'articolo 622 del codice penale
c) All'articolo 1 della costituzione
d) All'articolo 5 del codice civile

06 – DUE NORME DI PARI GRADO POSSONO MODIFICARSI IN BASE AD UN CRITERIO CRONOLOGICO, QUINDI
a) Quella meno recente è quella che ha valore
b) Quella più recente è quella che ha valore
c) Hanno tutte e due lo stesso valore
d) Dipende dal tipo di norma

07 – UN’INFEZIONE E’
a) Una malattia cronica causata da un agente infettivo
b) Una malattia con sintomatologia latente
c) La penetrazione di un agente infettivo nell’organismo e successiva replicazione
d) La presenza di microrganismi saprofiti nella cute

08 – QUALE FRA LE SEGUENTI MANOVRE PUO’ CONTAMINARE UNA SOLUZIONE DISINFETTANTE?
a) Utilizzare un disinfettante scaduto
b) Esporre il disinfettante a fonti di calore o luce
c) Associare disinfettanti diversi
d) Lasciare aperta la confezione dopo l’uso

09 – PER PREPARARE UNA SOLUZIONE DISINFETTANTE AL 2% OCCORRONO
a) 80cc di acqua e 20cc di disinfettante
b) 80cc di acqua e 200cc di disinfettante
c) 980cc di acqua e 20cc di disinfettante
d) 980cc di disinfettante e 20cc di acqua

10 – PER ISOLAMENTO SI INTENDE
a) La separazione di un paziente dall’ambiente esterno e l’abolizione di qualsiasi contatto
b) Una tecnica per l’isolamento dei germi
c) Una misura di profilassi delle malattie infettive
d) Tutte le precedenti

11 – PER IL VIRUS DELL’EPATITE C (HCV) LA SORGENTE DI INFEZIONE È
a) Il sangue
b) Oggetti d’uso personale (spazzolino, rasoio, forbicine, posate)
c) Secrezioni bronchiali
d) Il contatto con un malato

12 – IN CASO DI BIANCHERIA INFETTA IL CONFEZIONAMENTO AVVIENE
a) Separatamente attraverso un sacco interno idrosolubile ed un sacco esterno in polietilene
b) Separatamente attraverso un sacco di polietilene
c) Insieme a tutta la biancheria piana
d) Nessuna delle precedenti

13 – QUALE DELLE SEGUENTI AFFERMAZIONI SUL LAVAGGIO DELLE MANI È ERRATA?
a) E’ la misura più importante per la prevenzione delle infezioni ospedaliere
b) Può essere sociale, antisettico, chirurgico
c) Non è obbligatorio prima delle manovre assistenziali
d) Può essere effettuato anche senza l’utilizzo di acqua corrente

14 – IN CASO DI DIETA A BASSO RESIDUO DI SCORIE SI DEVE
a) Evitare un secondo a base di carne
b) Evitare latte e yogurt
c) Evitare verdura, legumi, patate, frutta fresca
d) Evitare i fritti

15 – LO STATO FUNZIONALE DI UNA PERSONA PUÒ ESSERE VALUTATO ATTRAVERSO
a) La percezione della persona assistita
b) L’osservazione della persona assistita
c) I dati raccolti dai familiari della persona e la percezione della persona assistita
d) L’impiego di scale di valutazione specifiche

16 – LA PROLUNGATA IMMOBILIZZAZIONE PROVOCA NEL SISTEMA OSTEO-SCHELETRICO DELL’INDIVIDUO
a) Calcificazione
b) Rigidità
c) Ipertonia muscolare
d) Astenia

17 – LA MOBILIZZAZIONE DI UNA PERSONA A RISCHIO DI SVILUPPARE ULCERE DA PRESSIONE E’ INDICATA ALMENO OGNI
a) 4 ore
b) 3 ore
c) 5 ore
d) 2 ore

18 – IL TRIAGE È UN SISTEMA PER
a) Identificare i pazienti per mezzo della malattia
b) Dare priorità assistenziali ai pazienti
c) Conteggiare i pazienti che sono in attesa di cure
d) Assegnare i pazienti ai vari reparti

19 – I PARAMETRI VITALI DEVONO ESSERE REGISTRATI
a) Quando sono alterati rispetto alla norma
b) Su indicazione dell’infermiere
c) Sempre
d) Quando sono alterati rispetto ai valori consueti della persona

20 – CHE TIPO DI LAVAGGIO DEVE EFFETTUARE L’OSS NEL CASO DI CONTATTO ACCIDENTALE CON MATERIALE BIOLOGICO?
a) Il lavaggio sociale
b) Il lavaggio antisettico
c) Il lavaggio con soluzione alcolica
d) Nessun lavaggio particolare

21 – SI DEVE RICORRERE ALL’USO DEI GUANTI
a) Quando si deve svolgere una prestazione in prossimità del cavo orale dell’assistito
b) Quando l’assistito è portatore di protesi
c) Quando vi è il rischio di contatto con materiale biologico
d) Tutte le risposte precedenti

22 – IN CASO DI TEMPERATURA CORPOREA ELEVATA, QUALI INTERVENTI ASSISTENZIALI SONO DI COMPETENZA DELL’OSS?
a) Interventi rivolti ad agire sulle cause dell’ipertermia
b) Interventi rivolti ad agire sul quadro sintomatologico dell’ipertermia
c) Interventi di tipo farmacologico
d) Interventi che favoriscono la perdita di calore corporeo

23 – QUALI DEI SEGUENTI CONSIGLI PUÒ DARE UN OSS NELL’ASSISTENZA DOMICILIARE A UN SOGGETTO ANZIANO DISIDRATATO?
a) Bere regolarmente, soprattutto acqua
b) Mantenere la cute elastica con creme idratanti
c) Mangiare soprattutto verdura, pane integrale, minestrone
d) Bere regolarmente, anche se non ha sete, soprattutto lontano dai pasti

24 – UN PAZIENTE EMETTE RADIAZIONI IONIZZANTI STRUMENTALMENTE RILEVABILI QUANDO HA EFFETTUATO
a) Un esame TAC
b) Un esame scintigrafico
c) Un’ecografia
d) Un RMN

25 – NELLA RACCOLTA DI CAMPIONI DI URINE DELLE 24 ORE, L’URINA DELLA PRIMA MINZIONE
a) Deve essere tenuta
b) Non deve essere tenuta
c) Può essere tenuta
d) A discrezione della persona

26 – CHE COSA SI INTENDE CON IL TERMINE "paraplegia"
a) La paralisi dei quattro arti
b) La paralisi delle braccia
c) La paralisi degli arti inferiori
d) La paralisi di un emilato

27 – LA TRICOTOMIA IN PREPARAZIONE DI UN INTERVENTO CHIRURGICO DEVE ESSERE ESEGUITA DI NORMA
a) La sera prima dell’intervento
b) La mattina dell’intervento
c) In base alle indicazioni dell’infermiere
d) In sala operatoria

28 – DAVANTI AD UNA PERSONA CON CRISI EPILETTICA, L’OSS DEVE
a) Contenerla in modo da evitare lesioni
b) Fare in modo che non si ferisca durante la fase convulsiva, senza contenerla
c) Lasciare che si muova come le crisi richiedono
d) Porre in bocca alla persona un panno morbido

29 – UNO DEI PRINCIPI DELLA COMUNICAZIONE AFFERMA CHE "Non si può non comunicare": COSA SIGNIFICA?
a) Bisogna sempre rispondere alle domane che ci vengono poste
b) Ogni comunicatore sostiene solo il proprio punto di vista
c) Qualsiasi nostro atteggiamento comunica qualcosa agli altri
d) Nessuna delle precedenti

30 – NEL CONCETTO DI RELAZIONE DI AIUTO SONO IMPLICATI I SEGUENTI SOGGETTI
a) Operatore-Utente
b) Utente-Operatore-Amministrazione (intesa come struttura)
c) Operatore-Utente-Colleghi
d) Tutte le precedenti

Vs. Andrea

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

02/02/2021 12:24 #140558 da AndreaMNZ
RISPOSTE ESATTE

01 – C
02 – C
03 – B
04 – C
05 – B
06 – B
07 – C
08 – D
09 – C
10 – D
11 – A
12 – A
13 – C
14 – C
15 – D
16 – B
17 – D
18 – B
19 – C
20 – B
21 – C
22 – D
23 – A
24 – B
25 – B
26 – C
27 – B
28 – B
29 – C
30 – A

Vs. Andrea

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

Moderatori: angy81detlefROBERTA