× Tutti i posti dove gli oss possono lavorare - differenze e caratteristiche

estitista e sterilizzazione strumenti di lavoro

02/12/2015 09:31
opemnt
Visitatori
Visitatori
Autore della discussione
estitista e sterilizzazione strumenti di lavoro #121592
Buongiorno, ho il caso di un acconciatore-estetista che ha trasferito la propria attività e perciò ha presentato una Scia di avvio a giugno scorso.
L'ASL ha inviato loro una prima richiesta di integrazioni/chiarimenti fra cui l'adeguamento delle modalità di sterilizzazione degli strumenti di lavoro taglienti con l'autoclave.
Il ns. regolamento comunale risale al 2007 e prevede testualmente (ti riporto l'articolo relativo)
Sterilizzazione con calore
Può essere ottenuta con calore secco o umido.
1)vapore in pressione (autoclave) a 121°C per almeno 20 minuti – è il metodo di scelta;
le operazioni di installazione, attivazione, manutenzione e i controlli periodici dell’autoclave devono essere effettuati nel rispetto del manuale istruzioni.
È consigliato il confezionamento degli strumenti in buste, avendo cura di riempirle non oltre i ¾ e di applicare delle protezioni sulle punte per evitare la rottura della busta; le buste sigillate, correttamente conservate in armadio chiuso, preservano gli strumenti fino a quando non saranno aperte davanti all’utente, di norma entro trenta giorni dalla sterilizzazione.
Gli strumenti collocati su vassoi portaoggetti non devono essere a contatto.
È raccomandato verificare la temperatura raggiunta mediante l’uso di indicatori.
Ricordarsi che anche la camera dell’autoclave deve essere pulita regolarmente, usando detergenti non schiumogeni, sciacquando e asciugando accuratamente per evitare la formazione di incrostazioni e depositi.
Il buon funzionamento delle apparecchiature utilizzate per la autoclave sterilizzazione deve essere controllato periodicamente mediante l’uso di test biologici presenti in commercio.
2)calore secco con stufe a 170°C per 2 ore
3)alte temperature con sfere di quarzo a 230°C per alcuni secondi
tale sistema è utilizzabile soltanto per piccoli strumenti a punta limitatamente alla parte operativa dello strumento; gli strumenti devono essere rimossi afferrandoli per l’impugnatura (manipolo) o utilizzando pinze, sterili o disinfettate ad alto livello. .............

L'ACCONCIATORE-ESTETISTA DICHIARA DI UTILIZZARE LO STERILIZZATORE AI CRISTALLI DI QUARZO.
L'ASL, con nuova richiesta di integrazioni/chiarimenti pervenuta nella giornata di ieri, CHIEDE L'ADOZIONE DI UNA AUTOCLAVE O STUFA A SECCO.
Che cosa deve/può fare il Comune a questo punto?
Anche se adeguasse il proprio regolamento a quello di Firenze (che viene indicato dall'ASl come quello più "attuale") comunque la loro attività è già avviata....
Il Comune deve adottare nuovo Regolamento inserendo la clausola di adeguamento anche per gli esercizi già in attività?
Attendo un Vostro consiglio anche perchè temo che l'ASL non abbia intenzione di soprassedere!!
Grazie, cordiali saluti,
Fulvia

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

Discussioni simili

Oggetto della discussioneRilevanzaData ultimo messaggio
lavoro ospedali1Giovedì, 11 Maggio 2017
Dove posso cercare lavoro?1Giovedì, 10 Novembre 2011
COMe avete trovato lavoro???1Mercoledì, 06 Marzo 2013
Sono ASA e lavoro in RSD1Domenica, 11 Settembre 2011
Perplessità sul posto dove lavoro1Lunedì, 29 Novembre 2010
scelta destinazione sedi di lavoro.. AIUTO!!1Giovedì, 11 Ottobre 2012
Cooperative Sociali: condizioni di lavoro1Giovedì, 28 Luglio 2011
ricercare lavoro a 360°1Mercoledì, 19 Settembre 2012
OSS - Raccontaci il tuo luogo di lavoro1Martedì, 26 Luglio 2016
OSS dove trovare lavoro1Mercoledì, 22 Giugno 2011
Moderatori: angy81detlefROBERTA