× Procedure per Operatore Socio Sanitario OSS

Prelevamento di urine - Esame di urine con stick

19/11/2010 05:16
salvoss
New Member
New Member
Messaggi: 21
Di più
Autore della discussione
Prelevamento di urine - Esame di urine con stick #32293
Procedura per effettuare l'esame urine con lo stick

Cos'è e a cosa serve

Esame che consiste nella determinazione rapida di alcune sostanze contenute nell’urina (valori approssimativi) Permette di individuare e sorvegliare le più frequenti patologie anche in fase di trattamento.

Indicazioni
Può essere eseguita per svariati motivi e su indicazione dell’infermiere
Diagnostica precoce: quando vi è la presenza di sostanze anomale nelle urine, diagnostica orientata, in casi specifici. (es. diabete)

Le strisce reattive
Verificare prima la data di scadenza e il modo di impiego
Sono strisce reattive, contenenti molti reattivi, costituite da un supporto di plastica rigido su cui sono fissati tasselli reattivi che contengono reagenti enzimatici capaci di produrre variazioni colorimetriche in contatto con i vari componenti urinari.

I tempi di lettura dopo l'immersione dello stick nell'urina sono: 1 minuto per tutti i reattivi tranne i leucociti che richiedono un'attesa di 2 minuti. La lettura può essere a confronto colorimetrico oppure con un lettore automatico in grado di rilasciare una stampa dei risultati. Sulla confezione è riportata una scala cromatica di confronto che consente una valutazione quantitativa sul peso specifico, pH e sulla presenza di varie sostanze: urobilinogeno, albumina, bilirubina, sangue, leucociti, corpi chetonici, glucosio, nitriti.

E’ dunque utilizzabile per sospetti molto diversi: dal diabete insipido a quello mellito, alla nefrite alla acidosi tubulare, alla malattia metabolica, alla infezione urinaria
Bisogna mantenere gli stick nella confezione originale, e si conservano all’asciutto, al riparo dal calore a temperatura inferiore di 30° centigradi
Non togliere l’essicante dal flacone.
Le strisce sono costituite da più zone reattive di colori differenti, ciascuna zona corrisponde ad un elemento ricercato (sangue, corpi chetonici, glucosio). Esse reagiscono cambiando colore.
Non toccare la zona reattiva con le dita.
Validità del prodotto 4 mesi, dall’apertura del flacone (segnare la data).

Materiale occorrente
Guanti non sterili monouso
Un contenitore per urine
Un flacone di strisce reattive
Un orologio con lancetta a secondi

Modalità di esecuzione
Informare il paziente sulla procedura da eseguire
Lavarsi le mani e indossare i guanti
E’ preferibile raccogliere le urine del mitto intermedio
L’esame si esegue su urine appena emesse
Prendere una striscia senza toccare le zone reattive
Immergerla e toglierla immediatamente dalle urine
Battere il bordo della striscia sul bordo del contenitore per eliminare l’urina residua
Tenere la striscia in modo orizzontale vicino alla scala colorimetrica
Rispettare i tempi di lettura consigliati
La lettura può essere in maniera automatica grazie a un reflettometro

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

Discussioni simili

Oggetto della discussioneRilevanzaData ultimo messaggio
Smaltimento sacca urine di soggetto infetto2Venerdì, 22 Giugno 2012
Raccolta di urine per urinocoltura2Venerdì, 19 Novembre 2010
Raccolta urine per urinocoltura tramite catetere a permanenza2Venerdì, 22 Aprile 2011
Raccolta urine delle 24 ore - Urine 24h2Venerdì, 19 Novembre 2010
orecchini collane sul lavoro con bambini1Sabato, 26 Gennaio 2013
pulizia degli occhi con procedura asettica1Mercoledì, 13 Giugno 2012
Collaborare con l'infermiere nel cateterismo vescicale1Venerdì, 19 Novembre 2010
Posizionamento di urocondom1Mercoledì, 22 Dicembre 2010
assistenza paziente con difficoltà respiratorie1Venerdì, 25 Maggio 2012
OSS come ci si deve comportare con un paziente allucinato1Lunedì, 13 Dicembre 2010
Moderatori: angy81detlefROBERTA