L'oss deve essere iscritto ad un al colleggio IPASVI???

11/11/2011 11:20
Irock89
Iscritto oro
Iscritto oro
Messaggi: 133
Di più
Autore della discussione
L'oss deve essere iscritto ad un al colleggio IPASVI??? #60650
:ohmy: Leggete quest'annuncio di lavoro.....la fonte è www.ticonsiglio.com/lombardia-veneto-sar...tari-fisioterapisti/

5 OPERATORI SOCIO SANITARI
Sede: Provincia di Cagliari – Sardegna
Si richiede attestato OSS, iscrizione Collegio IPASVI, possesso dell’auto, buone doti relazionali, autonomia, disponibilità a recarsi al domicilio dei pazienti. Si offre contratto di somministrazione con rimborsi spese relative agli spostamento in auto per espletamento dell’attività sanitaria domiciliare.

Datemi notizie....son rimasto perplesso! :P

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

11/11/2011 11:49
Irock89
Iscritto oro
Iscritto oro
Messaggi: 133
Di più
Autore della discussione
L'oss deve essere iscritto ad un al colleggio IPASVI??? #60653
perchè non sapevo che l'oss dev'essere iscritto al collegio ipasvi...credevo che solo l'infermiere dove...

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

11/11/2011 11:58
Irock89
Iscritto oro
Iscritto oro
Messaggi: 133
Di più
Autore della discussione
L'oss deve essere iscritto ad un al colleggio IPASVI??? #60658
No era solo una curiosità, anche perchè io ancora non sono oss...ma ho l'esame fra 1 mese!

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

11/11/2011 12:03
Irock89
Iscritto oro
Iscritto oro
Messaggi: 133
Di più
Autore della discussione
L'oss deve essere iscritto ad un al colleggio IPASVI??? #60660
Grazie, alla prossima ;)

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

11/11/2011 21:05
detlef
Amministratore
Amministratore
Messaggi: 1365
Di più
L'oss deve essere iscritto ad un al colleggio IPASVI??? #60776
Gli OSS non devono e non possono assolutamente iscriversi all'ipasvi
L'annuncio riportato nel primo post, è stato scritto da qualcuno che evidentemente non conosce sufficentemente le figure ricercate.

Partecipa anche tu scrivendo nel Forum OSS - Registrati subito!
Leggi il Regolamento
Cambia la tua immagine del Profilo
Non scrivere maiuscolo - Educazione e Rispetto verso tutti - Impariamo insieme e Divertiti!

Seguimi su: Facebook - Google Plus - Twitter

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

30/06/2012 13:47
cicciottina
New entry
New entry
Messaggi: 16
Di più
L'oss deve essere iscritto ad un al colleggio IPASVI??? #78852
che cos'è l'IPASVI e cosa intendono per contratto di somministrazione?

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

30/06/2012 13:54
chiccoss
Visitatori
Visitatori
L'oss deve essere iscritto ad un al colleggio IPASVI??? #78856
E' una federazione per infermieri:

www.ipasvi.it/chi-siamo/federazione.htm#

SOMMINISTRAZIONE DI LAVORO

La somministrazione di manodopera permette ad un soggetto (utilizzatore) di rivolgersi ad un altro soggetto appositamente autorizzato (somministratore), per utilizzare il lavoro di personale non assunto direttamente, ma dipendente del somministratore. Nella somministrazione occorre distinguere due contratti diversi:

un contratto di somministrazione, stipulato tra l'utilizzatore e il somministratore, di natura commerciale
un contratto di lavoro stipulato tra il somministratore e il lavoratore

Entrambi i contratti possono essere stipulati:

a tempo determinato
a tempo indeterminato


APPLICAZIONE

Destinatari

Contratto tra somministratore e utilizzatore: la legge non pone limiti per la stipulazione del contratto da parte dell'utilizzatore. La pubblica amministrazione può stipulare soltanto contratti di somministrazione a tempo determinato. Il somministratore invece deve essere un'Agenzia per il lavoro debitamente autorizzata allo svolgimento dell'attività di somministrazione e iscritta nell'apposita sezione dell'Albo informatico
Contratto tra somministratore e lavoratore: il contratto di lavoro può essere stipulato da tutti i lavoratori

Settori

L'art. 1 comma 46 della legge 31 dicembre 2007, n. 248 ha abolito, a partire dal 1° gennaio 2008, il contratto di somministrazione a tempo indeterminato che era disciplinato nelle ipotesi individuate nelle lettere da a) a i) dell'art. 20, comma 3 del d.lgs. 276/03. Tuttavia, come specificato nella circolare n. 7 del 25/03/2008 i contratti di somministrazione a tempo indeterminato stipulati prima dell'entrata in vigore della legge mantengono la loro efficacia fino al verificarsi del recesso di una delle parti o per mutuo consenso.

Il contratto di somministrazione a tempo determinato può essere stipulato:

per far fronte a esigenze di carattere tecnico, produttivo, organizzativo o sostitutivo, anche se riferibili all'ordinaria attività dell'utilizzatore (art. 20, Dlgs 276/2003)
per le "esigenze temporanee" indicate dalle clausole dei contratti collettivi che avranno efficacia fino alla loro naturale scadenza (art. 86, Dlgs 276/2003)

Il contratto di lavoro a tempo determinato può essere prorogato, con il consenso del lavoratore e per atto scritto, nei casi e per la durata prevista dal contratto collettivo applicato dal somministratore.

CARATTERISTICHE

Il contratto tra utilizzatore e somministratore deve avere forma scritta e contenere alcune specifiche indicazioni.
Non sono previsti requisiti specifici per il contratto di lavoro che lega il somministratore e il lavoratore: la forma deve essere quella prevista per la tipologia contrattuale applicata.

Trattamento economico e normativo

I lavoratori dipendenti dal somministratore hanno diritto alla parità di trattamento economico e normativo rispetto ai dipendenti di pari livello dell'utilizzatore, a parità di mansioni svolte.
L'utilizzatore è obbligato in solido con il somministratore a corrispondere ai lavoratori i trattamenti retributivi e i contributi previdenziali: pertanto se il somministratore non dovesse versare il dovuto al lavoratore questo può richiederlo all'utilizzatore, che è obbligato a corrisponderlo. In caso di contratto di lavoro a tempo indeterminato è previsto da parte del somministratore il pagamento di un'indennità la cui misura viene determinata dal contratto collettivo di riferimento e non può essere inferiore alla misura di 350 euro mensili, secondo quanto previsto da decreto del Ministro del lavoro e delle politiche sociali.Il contratto di lavoro a tempo indeterminato è soggetto alla disciplina generale dei rapporti di lavoro prevista dal codice civile e dalle leggi speciali. Il contratto può essere stipulato anche a tempo parziale. Se il contratto di lavoro è stipulato a tempo determinato si applicano in quanto compatibile le disposizioni del contratto a termine (Dlgs 368/2001, salvo le disposizioni di cui all'art. 5 commi 3 e seguenti), con alcune differenze:

il somministratore può concludere più contratti a termine con il lavoratore senza il rispetto di alcun intervallo di tempo
gli obblighi di informazione e formazione hanno una disciplina specifica per la somministrazione

È nulla ogni clausola che possa limitare, anche indirettamente, la facoltà dell'utilizzatore di assumere il lavoratore al termine del contratto di somministrazione. Il divieto può essere derogato a fronte di una congrua indennità per il lavoratore, secondo quanto previsto dal contratto collettivo applicabile al somministratore.

ATTUAZIONE

Il contratto di somministrazione può essere stipulato dalle Agenzie per il lavoro autorizzate all'esercizio dell'attività di somministrazione e iscritte all'Albo (secondo quanto previsto dal Dlgs 276/2003).

È previsto anche un Decreto ministeriale per definire i criteri interpretativi per la definizione delle forme di contenzioso. L'istituto della somministrazione ha carattere sperimentale: decorsi diciotto mesi dall'entrata in vigore del decreto, il Ministro del lavoro procede a una verifica con le organizzazioni sindacali e a una relazione al Parlamento per valutarne l'eventuale prosieguo.

NORMATIVA DI RIFERIMENTO

- Circolare ministeriale del 2 maggio 2008, n. 13 (formato .pdf 1,47 Mb)
Art. 1, commi da 39 a 43 della L. n. 247/2007 - modifiche alla disciplina sul contratto a tempo determinato
- Circolare ministeriale del 25 marzo 2008, n.7 (formato .pdf 603,27 kb)
Legge n. 247/2007 - contratto a tempo parziale, intermittente, somministrazione a tempo indeterminato, contratto a tempo determinato
- Legge 24 dicembre 2007 n. 247 art 1 co. 42, 46 (formato .pdf 336 Kb)
- Circolare ministeriale del 22 febbraio 2005, n. 7 (formato .pdf 100,61Kb)
Disciplina della somministrazione di lavoro
- Circolare Ministeriale 24 giugno 2004, n. 25 (formato .pdf 95,85 Kb)

- Decreto Ministero del lavoro e delle politiche sociali 10 Marzo 2004
- Decreto ministero del lavoro e delle politiche sociali 23 dicembre 2003
- Decreto legislativo 276/2003, artt. 20-28

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

30/06/2012 14:00
cicciottina
New entry
New entry
Messaggi: 16
Di più
L'oss deve essere iscritto ad un al colleggio IPASVI??? #78857
grazie mille per il chiarimento.

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

26/01/2015 22:12
nikistars
New entry
New entry
Messaggi: 8
Di più
L'oss deve essere iscritto ad un al colleggio IPASVI??? #111826
scusate ma io non riesco a capire... leggete
www.ipasvi.it/ecm/fad/on-line-il-corso-f...olpa-grave--id23.htm
dice :
Il corso, del tutto gratuito, è accreditato per le figure professionali di infermiere, infermiere pediatrico e assistente sanitario ed eroga 24 crediti ECM
NOI CHE SIAMO?
se scrivi su google assistente sanitario esce oss.
www.ipasvi.fr.it/come-e-cosa-serve-per-i...lalbo-professionale/

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

Discussioni simili

Oggetto della discussioneRilevanzaData ultimo messaggio
Quanto preavviso deve dare un oss ?1Sabato, 30 Giugno 2012
L'OSS Piaghe da decubito0Venerdì, 23 Dicembre 2016
Moderatori: angy81detlefROBERTA