Le distanze in Psicologia

La distanza psicologica tra l'operatore socio sanitario e l'utente varia da operatore a operatore. Nella relazione paziente-operatore sono sostanzialmente:

 - DISTANZA FISICA 
 - DISTANZA PSICHICA
 - DISTANZA SOCIALE

Per quel che riguarda la distanza fisica, l'operatore deve conoscere e poi rispettare lo "spazio cuscinetto" del paziente.
Cioè, il suo grado di tollerabilità del contatto fisico con l'operatore. Dobbiamo capire, conoscere ascoltare)
La distanza psichica intende la capacità dell'operatore di attivare un rapporto empatico con l' utente. Senza lasciarsi travolgere da situazioni fortemente emotive.
Per distanza sociale si intende la capacità dell'operatore di sostenere la distanza di ruolo: Io sono l'operatore,  tu sei il paziente...

Ti potrebbero anche interessare: