Corso OSS gratuito a Carpi

La partenza del corso oss gratuito è prevista per il mese di settembre 2022
C'è posto per 25 aspiranti operatori socio sanitari che potranno frequentare gratuitamente il corso oss.

In questa fase c’è più che mai una grande richiesta di operatori socio sanitari capaci di reggere l’impatto con una situazione sempre più complessa. Riuscire a formare tante persone, anche attraverso un attento meccanismo di selezione, permette di preparare figure professionali capaci di durare nel tempo". Sergio Zini, presidente del Centro di Formazione professionale Nazareno e della cooperativa sociale Nazareno, interviene in merito al corso per Oss 2022 che partirà a settembre: il Cfp infatti è tra le prime realtà formative in Emilia-Romagna e in Italia ad avere attivato le iscrizioni per la selezione dei partecipanti al prossimo corso. L’iniziativa prevede l’opportunità per 25 aspiranti operatori socio sanitari di partecipare gratuitamente a un articolato percorso formativo della durata di 1000 ore, di cui 450 ore di stage all’interno di strutture sociosanitarie.

"Già prima della pandemia – spiega Zini – il fabbisogno di queste figure professionali era aumentato. Il Covid ha acuito questa esigenza, anche perché molti OSS sono stati assorbiti nel pubblico con conseguente carenza sempre maggiore dell’ambito privato-sociale, come appunto quello delle Cooperative sociali". L’OSS rappresenta infatti una figura professionale di rilievo sociale in grado di svolgere attività di cura e di assistenza delle persone in condizione di disagio o di non autosufficienza sul piano fisico o psichico, al fine di soddisfarne i bisogni primari e favorirne il benessere e l’autonomia, nonché l’integrazione sociale. Può lavorare in strutture e servizi sanitari e socioassistenziali quali: ospedali, casa protette, centri diurni per anziani o disabili, servizi domiciliari. "Siamo la sola realtà che consente lo svolgimento gratuito di questi corsi e questo in virtù di collaborazioni sinergiche con le agenzie interinali. Alle selezioni per i 25 posti, di solito si presentano 150 e oltre persone. Nella maggioranza si tratta di donne, con età media sui 35 - 40 anni. Italiane ma anche straniere, come badanti che vogliono qualificarsi per entrare nell’ordinario circuito lavorativo. Sotto l’aspetto occupazionale, già prima della fine del corso (a maggio dell’anno successivo) molte partecipanti sono contattate per svolgere attività magari nei festivi o di notte, e in generale dei 25 aspiranti OSS, tutti trovano lavoro. Significativo è anche il fatto che, in ogni caso, al termine del corso i partecipanti qualificati avranno un accesso prioritario nell’inserimento lavorativo tramite somministrazione in aziende pubbliche o private. Teniamo molto a realizzare una formazione che metta al centro la persona con i suoi reali bisogni. La pratica è la scuola principale, per questa ragione nei corsi gratuiti 450 ore sono destinate proprio a stage all’interno di strutture sociosanitarie. Inoltre, molti dei docenti sono persone che fanno un’esperienza pratica quotidiana che viene tradotta e rielaborata nella parte teorica dedicata agli studenti. È dall’esperienza che si impara il corretto metodo di lavoro con le persone più fragili".


TPL_BACKTOTOP