Concorso oss APSP Opera Romani di Nomi

AZIENDA PUBBLICA DI SERVIZI ALLA PERSONA
OPERA ROMANI
NOMI (TN)
Via Roma, 21 - Tel. 0464-839425 - Fax 0464-839434 www.operaromani.it
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Prot. n. 3548 Rep. N. 133

BANDO DI CONCORSO PUBBLICO PER ESAMI PER L’ASSUNZIONE A TEMPO INDETERMINATO DI OPERATORI SOCIO SANITARI A TEMPO PIENO ED A TEMPO PARZIALE CATEGORIA B LIVELLO EVOLUTO 1^ POSIZIONE RETRIBUTIVA

IL DIRETTORE
dell’A.P.S.P. Opera Romani di Nomi

RENDE NOTO

che, in esecuzione della propria determinazione n. 118 dd 04/06/2018, esecutiva ai sensi di legge, questa Amministrazione intende procedere ad un concorso pubblico per esami per la copertura di nr. 10 posti a tempo pieno e nr. 5 posti a tempo parziale a 18 ore, a tempo indeterminato, di cui 4 riservati per i militari delle forze armate, di: Figura Professionale: Operatore Socio Sanitario
Categoria: B livello evoluto – Prima posizione retributiva

1. Trattamento giuridico economico
Il trattamento economico annesso a detto posto è il seguente:
- stipendio annuo iniziale di € 13.068,00;
- assegno annuo di € 2.244,00;
- indennità integrativa speciale di € 6.317,82;
- assegno per il nucleo familiare, se ed in quanto spettante, nella misura di Legge;
- tredicesima mensilità;
- ogni altra competenza accessoria di Contratto;
- altri emolumenti previsti dagli accordi contrattuali vigenti.
Lo stipendio e gli assegni suddetti sono gravati delle ritenute previdenziali, assistenziali ed erariali, secondo le norme di legge.
Gli importi sopra indicati si riferiscono ad un rapporto di lavoro a tempo pieno 36 ore settimanali e pertanto, per i posti a tempo parziale, gli stessi dovranno essere rapportati all’orario di lavoro svolto.

2. Pari opportunità
Sono garantite pari opportunità tra uomini e donne per l’accesso e per il trattamento sul lavoro ai sensi del D.Lgs. 11 aprile 2006, n. 198 “Codice delle pari opportunità tra uomo e donna”.

3. Requisiti per l’ammissione al Concorso
Per l’ammissione al concorso è richiesto il possesso dei seguenti requisiti:
a) cittadinanza italiana o cittadinanza di uno stato membro dell’Unione Europea. Sono equiparati ai cittadini italiani, gli italiani non appartenenti alla Repubblica. Viene derogato il possesso del requisito sopra citato per i familiari di cittadini dell’Unione Europea, anche se cittadini di Stati terzi, che siano titolari del diritto di soggiorno o del diritto di soggiorno permanente e per i cittadini di Paesi terzi che siano titolari del permesso di soggiorno CE per soggiornanti di lungo periodo o che siano titolari dello status di “rifugiato” ovvero dello status di “protezione sussidiaria”;
b) idoneità fisica all’impiego con esenzione da difetti che possono influire sul rendimento del servizio1 . All’atto dell’assunzione l’Amministrazione, che attiva l’assunzione, ha facoltà di sottoporre i vincitori del concorso agli accertamenti sanitari da parte del medico competente nominato dalla stessa, tesi a constatare la totale assenza di controindicazioni al lavoro a cui i candidati sono destinati e al fine della valutazione della loro idoneità alla mansione specifica. La mancanza di tale requisito comporterà l’automatica decadenza dall’assunzione;
c) non essere stati destituiti o licenziati dall’impiego presso una pubblica amministrazione2 ;
d) godimento dei diritti politici e civili attivi;
e) immunità da condanne che comportino l’interdizione dai pubblici uffici, limitatamente alla durata della pena, o che, qualora comminate nel corso di un rapporto di lavoro già instaurato, potrebbero determinare la sanzione del licenziamento secondo quanto previsto dai contratti collettivi in vigore;
f) possesso, del seguente titolo di studio:
Diploma di scuola media inferiore e attestato di qualifica professionale di Operatore Socio Sanitario
g) per i cittadini soggetti all’obbligo di leva, essere in posizione regolare nei confronti di tale obbligo;
h) età non inferiore ai 18 anni alla data di scadenza del bando.
1 Gli aspiranti affetti da minorazione fisica o psichica devono specificare l'ausilio necessario in relazione al proprio handicap, nonché l'eventuale necessità di tempi aggiuntivi per sostenere le prove d'esame.
2 Ai fini della non ammissione al concorso, alla destituzione sono equiparate la decadenza per conseguimento dell’impiego mediante produzione di documenti falsi e la dispensa per incapacità professionale o per insufficiente rendimento.

Possono partecipare al concorso i cittadini di uno dei paesi membri dell’Unione Europea, ai sensi del D.P.C.M. 07/02/1994 n° 174, in possesso inoltre dei seguenti requisiti:
a) godere dei diritti civili e politici anche negli stati di appartenenza o di provenienza;
b) essere in possesso, fatta eccezione della titolarità della cittadinanza italiana, di tutti gli altri requisiti previsti per i cittadini della Repubblica;
c) avere adeguata conoscenza della lingua italiana in relazione alle mansioni del posto da coprire;
d) equipollenza del titolo di studio a quello prescritto dal bando.

Si precisa che l’attestato di qualifica di Operatore Socio Sanitario deve essere conseguito al termine di un corso di formazione riconducibile almeno ai requisiti minimi previsti dal provvedimento 22 febbraio 2001 della Conferenza permanente per i rapporti tra lo Stato, le Regioni e le Provincie Autonome di Trento e Bolzano (art. 1, comma 8 del decreto legge 12 novembre 2001, n. 402 convertito, con modificazioni, dalla legge 8 gennaio 2002, n. 1), oppure titolo professionale di Operatore Socio Sanitario acquisito tramite riqualificazione prevista dal protocollo d’intesa del 02.12.2002.

Non possono essere assunti coloro che negli ultimi cinque anni precedenti all’assunzione siano stati destituiti o licenziati da una pubblica amministrazione per giustificato motivo soggettivo o per giusta causa o siano incorsi nella risoluzione del rapporto di lavoro in applicazione dell’art. 32 quinquies del codice penale o per mancato superamento del periodo di prova nella medesima categoria e livello a cui si riferisce l’assunzione. Per i destinatari del Contratto Collettivo Provinciale di Lavoro, comparto Autonomie Locali, l’essere stati oggetto, negli ultimi tre anni precedenti ad un’eventuale assunzione a tempo determinato, di un parere negativo sul servizio prestato al termine di un rapporto di lavoro a tempo determinato, comporta l’impossibilità di essere assunti a tempo determinato, per le stesse mansioni.

I titoli ed i requisiti prescritti devono essere posseduti alla data di scadenza del termine stabilito per la presentazione della domanda di ammissione. Ai sensi dell'art. 1 della Legge 28 marzo 1991, n. 120, si stabilisce che la condizione di non vedente ai fini del presente bando, per le implicazioni professionali, costituisce causa di inidoneità.

4. Modalità e termini di presentazione della domanda
La domanda di ammissione, stesa su apposito modulo allegato al presente bando, in carta libera, ai sensi dell’art. 1 della Legge 23 agosto 1988, n. 370, dovrà pervenire all’Ufficio Segreteria della A.P.S.P. “Opera Romani” – via Roma, 21 – 38060 Nomi (TN), entro e non oltre
le ore 12.00 del giorno 6 luglio 2018

Il termine stabilito per la presentazione della domanda e dei documenti è perentorio e pertanto non verranno prese in considerazione quelle domande o documenti che per qualsiasi ragione, non esclusa la forza maggiore od il fatto di terzi, giungeranno in ritardo o non siano corredate dei documenti e delle dichiarazioni richieste dal bando.

Per le domande spedite a mezzo raccomandata con avviso di ricevimento fa fede la data di arrivo all’Ufficio protocollo dell’Ente. Anche per le domande pervenute in altra maniera, la data di acquisizione è stabilita dal timbro a data apposto all’arrivo dal personale addetto al protocollo dell’Azienda Pubblica di Servizi alla Persona “Opera Romani ” di Nomi.

La domanda potrà essere inviata anche tramite posta elettronica certificata (PEC) personale esclusivamente all’indirizzo Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. entro la data e l’ora di scadenza dei termini per la presentazione delle domande. La domanda dovrà essere datata, firmata e scansionata in formato PDF. Alla domanda dovrà essere allegata, in formato PDF, la documentazione richiesta. Si precisa che il messaggio inviato non dovrà essere di dimensioni superiori ai 10 MB. Il candidato avrà cura di conservare la ricevuta attestante il ricevimento da parte dell’Amministrazione della domanda di partecipazione, l’attestazione di avvenuta consegna della PEC da cui risulti che lo stesso è stato inviato nei tempi sopra indicati.

L’A.P.S.P. “Opera Romani” di Nomi declina ogni responsabilità, oltre che per domande non pervenute per qualsiasi motivo ad essa non imputabile, per l’eventuale smarrimento della domanda o dei documenti spediti a mezzo servizio postale con modalità ordinarie o a mezzo corriere privato. La presentazione della domanda da parte del candidato implica il consenso al trattamento dei propri dati personali, compresi i dati sensibili, a cura del personale assegnato all’ufficio preposto alla conservazione delle domande ed all’utilizzo degli stessi per lo svolgimento della procedura concorsuale.

Nella domanda gli aspiranti dovranno indicare, sotto la propria personale responsabilità, ai sensi degli articoli 46 e 47 del D.P.R. n. 445 del 28 dicembre 2000 e consapevoli delle sanzioni penali previste dall’art. 76 del citato decreto per le ipotesi di falsità in atti e dichiarazioni mendaci:
1. il cognome e nome, la data e il luogo di nascita, il codice fiscale, la precisa indicazione della residenza e/o del domicilio se diverso dalla residenza;
2. il possesso della cittadinanza italiana o di uno stato membro dell’U.E. Viene derogato il possesso del requisito sopra citato per i familiari di cittadini dell’Unione Europea, anche se cittadini di Stati terzi, che siano titolari del diritto di soggiorno o del diritto di soggiorno permanente e per i cittadini di Paesi terzi che siano titolari del permesso di soggiorno CE per soggiornanti di lungo periodo o che siano titolari dello status di “rifugiato” ovvero dello status di “protezione sussidiaria”;
3. il godimento dei diritti politici attivi e civili e il comune di iscrizione nelle liste elettorali ovvero i motivi della non iscrizione o della cancellazione dalle medesime (la mancata dichiarazione al riguardo sarà equiparata, ad ogni effetto di legge, a dichiarazione di non iscrizione) – adempimento limitato ai soli cittadini italiani;
4. l’immunità da precedenti penali o le condanne penali riportate e gli eventuali procedimenti penali in corso;
5. di non essere stati destituiti dall’impiego presso una pubblica amministrazione e non essere in posizione di incompatibilità prevista dalle vigenti leggi;
6. il possesso del titolo di studio prescritto, o l’equipollenza dello stesso se conseguito all’estero, la data in cui è stato conseguito e l’Istituto che lo ha rilasciato. I candidati che hanno conseguito il titolo di studio all’estero dovranno allegare il titolo di studio tradotto e autenticato dalla competente rappresentanza consolare o diplomatica italiana indicando l’avvenuta equipollenza del proprio titolo di studio con quello italiano;
7. l’idoneità fisica all’impiego con esenzione da difetti che possano influire sul rendimento del servizio. La dichiarazione non è richiesta per gli aspiranti affetti da minorazione fisica o psichica. I medesimi devono specificare l’ausilio necessario in relazione al proprio handicap, nonché l’eventuale necessità di tempi aggiuntivi per sostenere le prove d’esame. In tal caso i candidati dovranno allegare – in originale o in copia autenticata – certificazione datata relativa alla specifica disabilità rilasciata dalla Commissione medica competente per territorio. Per quanto attiene l’indicazione precisa dei tempi aggiuntivi e degli ausili di cui il candidato dovesse, eventualmente, avere bisogno sarà necessario allegare un certificato medico (la mancata richiesta al riguardo sarà equiparata alla manifestazione di volontà di non volerne beneficiare);
8. la posizione nei riguardi degli obblighi militari, per i concorrenti di sesso maschile;
9. l’eventuale dichiarazione di appartenenza alla categoria di riserva delle Forze Armate ai sensi dell’art. 1014, comma 3e 4 e dell’art. 678, comma 9 del D.Lgs. 15 marzo 2010, n. 66 e ss.mm.;
10. l’avvenuto pagamento della tassa di concorso;
11. i servizi prestati presso pubbliche amministrazioni e le cause di risoluzione di precedenti rapporti di pubblico impiego (la mancata dichiarazione al riguardo sarà equiparata, ad ogni effetto di legge, a dichiarazione di non aver prestato servizio come dipendente presso pubbliche amministrazioni);
12. lo stato di famiglia;
13. il preciso recapito del candidato (anche diverso dal domicilio o dalla residenza), il numero di telefono e l’indirizzo e-mail o l’indirizzo di posta elettronica certificata, presso il quale devono essere trasmesse le comunicazioni3 relative al concorso da parte dell’Azienda;

Nella domanda gli aspiranti possono altresì indicare:
14. l’eventuale possesso di titoli di preferenza o precedenza o l’appartenenza a categorie riservatarie;
15. l’eventuale dichiarazione di esonero dall’eventuale prova preselettiva ai sensi dell’art. 20, comma 2 bis, della legge 104/92 che prevede “La persona handicappata affetta da invalidità uguale o superiore alll’80% non è tenuta a sostenere la prova preselettiva eventualmente prevista”. I candidati dovranno allegare – in originale o in copia autenticata – certificazione datata relativa alla specifica disabilità rilasciata dalla Commissione medica competente per territorio.

I cittadini degli stati membri dell’Unione Europea dovranno inoltre dichiarare il possesso dei seguenti requisiti:

3 Ogni eventuale modificazione del domicilio valido per le comunicazioni al candidato nel corso del procedimento deve essere tempestivamente segnalata. La A.P.S.P. “Opera Romani” – Nomi declina ogni responsabilità per il caso di dispersione di comunicazioni dipendenti dall’inesatta indicazione del recapito da parte del candidato o da mancata oppure tardiva comunicazione del cambiamento di indirizzo indicato nella domanda o per eventuali disguidi postali o telegrafici non imputabili a colpe dell’Amministrazione stessa.

16. godere dei diritti civili e politici anche negli stati di appartenenza o di provenienza;
17. essere in possesso, fatta eccezione della titolarità della cittadinanza italiana, di tutti gli altri requisiti previsti per i cittadini della Repubblica;
18. avere adeguata conoscenza della lingua italiana;
19. equipollenza del titolo di studio a quello prescritto dal bando. (I candidati con titolo di studio conseguito all’estero devono ottenere il riconoscimento dell’equipollenza al corrispondente titolo italiano. In mancanza l’Azienda provvede all’ammissione con riserva, fermo restando che l’equipollenza del titolo di studio deve comunque essere conseguita al momento della proposta di assunzione: il candidato conserva la propria posizione in graduatoria, ma non può essere contattato per eventuali assunzioni, sino a che non attesti l’equipollenza del titolo). Si ricorda che il titolo di studio conseguito all’estero tradotto e autenticato deve essere allegato alla domanda di partecipazione.

I candidati sono tenuti, in ogni caso, a comunicare, tempestivamente, a questa Amministrazione qualsiasi variazione dei dati dichiarati nella domanda di partecipazione al concorso.

Ai sensi dell’art. 38, c. 3, del D.P.R. n. 445 del 28 dicembre 2000, la domanda deve essere datata e firmata alla presenza dell’impiegato addetto: qualora non sia recapitata personalmente, ad essa deve essere allegata copia fotostatica (anche non autenticata) di documento d’identità dell’aspirante in corso di validità o, se scaduto, con la dichiarazione sottoscritta dal candidato che “i dati contenuti nello stesso risultano invariati”.

Nel caso di domande incomplete i richiedenti saranno invitati, entro un termine fisso, a presentare le dichiarazioni integrative. Trascorso senza risposta tale termine, verrà presunta la mancanza dei requisiti e ciò comporterà l’esclusione della domanda.
L’Amministrazione si riserva di provvedere all’accertamento dei suddetti requisiti e può disporre in ogni momento l’esclusione dal concorso dei concorrenti in difetto dei requisiti prescritti.
L’esclusione verrà comunicata all’interessato.

5. Comunicazioni degli aspiranti
Gli aspiranti hanno facoltà di rendere noto all’Ente fatti, stati, titoli e ogni altra notizia richiesta dalle disposizioni dell’avviso mediante, in alternativa:
- autocertificazione;
- allegazione dei documenti relativi o di copia fotostatica di essi con dichiarazione sottoscritta di conformità all’originale;
- esibizione dell’originale all’impiegato addetto, che ne riproduce e ne trattiene copia attestandone la conformità all’originale;
- richiesta all’ente di acquisizione d’ufficio di fatti, stati, qualità e titoli che risultano dalla documentazione in atti dell’Azienda o in possesso di altre Amministrazioni Pubbliche.

AUTOCERTIFICAZIONI
Si ricorda che dal 1° gennaio 2012, secondo quanto disposto dalla Legge 12 novembre 2011, n. 183, non è possibile richiedere ed accettare certificati rilasciati da Pubbliche Amministrazioni che restano utilizzabili solo nei rapporti tra privati; detti documenti devono essere sostituiti dall’acquisizione d’ufficio delle informazioni necessarie, previa indicazione da parte dell’interessato degli elementi indispensabili per il reperimento delle stesse o dalle dichiarazioni di cui agli artt. 46 e 47 del D.P.R. 445/2000. Con la presentazione della domanda di partecipazione alla procedura nelle forme di cui al D.P.R. 445/2000, il candidato assume la responsabilità della veridicità di tutte le informazioni fornite nella domanda e negli eventuali allegati, nonché della conformità all’originale delle copie degli eventuali documenti prodotti. L’Amministrazione procede a verifiche a campione e qualora dal controllo effettuato emerga la non veridicità del contenuto della dichiarazione, il dichiarante decade dai benefici eventualmente conseguenti al provvedimento emanato sulla base della dichiarazione non veritiera; tale dichiarazione inoltre, quale “dichiarazione mendace”, è punita ai sensi del codice penale e delle leggi speciali in materia e nei casi più gravi il giudice può applicare l’interdizione temporanea dai pubblici uffici.

6. Documenti da allegare
 Ricevuta di versamento comprovante il pagamento della tassa di concorso di € 25,00= da effettuarsi mediante accredito sul c/c bancario della A.P.S.P. “Opera Romani” di Nomi acceso presso la CASSA CENTRALE DI TRENTO – codice IBAN IT 68 R 03599 01800 000000136154 con indicata la causale di versamento “Tassa concorso Operatore Socio Sanitario + cognome e nome del/la candidato/a”.
La tassa non potrà in nessun caso essere rimborsata, anche nel caso di eventuale revoca del concorso stesso.
 Copia del titolo di studio richiesto dal bando di concorso.
 Copia del documento di identità nei casi previsti.
 Ulteriore documentazione richiesta nei punti 7 e 15 della sezione 4 del presente Bando di Concorso.
 Copia del curriculum vitae aggiornato e completo del candidato, redatto seguendo il formato europeo.

Si invitano i candidati a non produrre documentazione non richiesta (es. partecipazione ad attività formative, pubblicazioni, certificazioni di servizio, ecc.) in quanto il presente concorso è indetto per soli esami senza attribuzione di uno specifico punteggio per la valutazione dei titoli.

7. Trattamento dei dati personali
Ai sensi dell’art. 13 del Regolamento UE 16/679 si segnala che i dati personali forniti saranno trattati in modalità elettronica e cartacea dalla A.P.S.P. Opera Romani di Nomi in veste titolare del loro trattamento.

Il trattamento dei dati raccolti sarà svolto da parte di collaboratori incaricati sia per finalità correlate al concorso sia, successivamente, per l'eventuale instaurazione del rapporto di lavoro. Il conferimento dei dati richiesti è facoltativo ma necessario per i fini della partecipazione al concorso, pena l’esclusione. La base giuridica del loro trattamento è rappresentata dalla necessità di consentire la partecipazione dell’interessato alla selezione, adempiere a funzioni istituzionali e ad obblighi di legge. La loro conservazione avrà luogo nel rispetto dei termini di legge. Per adempiere a richieste specifiche dell’interessato o per obbligo di legge o contrattuale, il trattamento potrebbe riguardare anche categorie particolari di dati personali (dati riferiti allo stato di salute). Il loro trattamento è svolto nel rispetto delle disposizioni di legge, tra cui si cita la L.R. 7/2005. Il personale amministrativo ed i membri della commissione giudicatrice, appositamente incaricati, verranno a conoscenza dei dati conferiti. I dati raccolti, se necessario, potranno essere condivisi in tutto o in parte ove necessario e comunque per le finalità del trattamento in oggetto a professionisti o società di consulenza per finalità connesse alla gestione della procedura; società informatiche per gestione e manutenzione dei sistemi informatici e dei programmi in uso; altri soggetti nominati responsabili del loro trattamento la cui precisa specificazione può essere oggetto di verifica presso gli uffici del titolare del trattamento. Ai dati potrebbero avere accesso anche organi ispettivi e di controllo, enti e/o uffici pubblici in obbligo di legge. I dati non saranno trasferiti all’esterno del territorio della UE.
I dati raccolti saranno comunicati a terzi solo laddove previsto da un obbligo di legge. In esecuzione ad obblighi di legge i dati personali dell'interessato potranno essere diffusi. La graduatoria o l'ammissione alle prove intermedie sarà pubblicata sul sito web del titolare del trattamento.
Relativamente ai dati conferiti l’interessato o un suo rappresentante può esercitare, senza particolari formalità, i diritti previsti dagli artt. 15 e segg. del Regolamento UE 16/679 rivolgendosi al titolare del trattamento o al responsabile per la protezione dei dati nonché proporre reclamo all'autorità di controllo competente ex articolo 77 del GDPR (Garante per la Protezione dei Dati Personali).
Il designato responsabile per la protezione dei dati personali è raggiungibile all’indirizzo Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo..

8. Proroga dei termini di scadenza per la presentazione delle domande di ammissione al concorso, modificazione, sospensione o revoca del medesimo.
La A.P.S.P. “Opera Romani” di Nomi si riserva la facoltà di prorogare i termini di scadenza per la presentazione delle domande di ammissione al concorso, di modificare il numero dei posti messi a concorso, di sospendere o revocare il concorso stesso qualora, a suo giudizio, ne rilevasse la necessità o l’opportunità per ragioni di pubblico interesse.

9. Ammissione ed esclusione dal concorso
L’ammissione o l’eventuale esclusione dal concorso è determinata dal Direttore della A.P.S.P. “Opera Romani” di Nomi. Sono esclusi dal concorso i candidati che non risultano in possesso dei requisiti previsti dal presente bando nonché i candidati che ritirano la documentazione presentata a corredo della domanda. Il concorso sarà svolto anche nel caso di ammissione o partecipazione allo stesso di un solo concorrente.

10. Commissione giudicatrice
La Commissione giudicatrice è nominata dal Consiglio di Amministrazione della A.P.S.P. “Opera Romani” di Nomi, secondo le modalità stabilite dal vigente Regolamento per il personale dell’Azienda.

11. Convocazione dei candidati ammessi al concorso
L’elenco dei candidati ammessi, ammessi con riserva o non ammessi al concorso, il calendario di convocazione delle prove e dell’eventuale preselezione, il luogo di svolgimento delle stesse, l’elenco di coloro che sono ammessi alla successiva prova, con i punteggi ottenuti nelle prove precedenti, verranno pubblicati sul sito internet dell’A.P.S.P. “Opera Romani” di Nomi all’indirizzo:
www.operaromani.it
Eventuali variazioni saranno pubblicate con le stesse modalità.
Sarà onere e cura del candidato verificare sul sito internet dell’Azienda Pubblica di Servizi alla Persona “Opera Romani” di Nomi l’ammissione o l’esclusione dal concorso, le date di convocazione alle prove e ogni ulteriore informazione e/o comunicazione riguardante il procedimento concorsuale.
La convocazione dei candidati per lo svolgimento delle prove sarà effettuata, almeno 15 giorni prima della data fissata per la prima prova scritta e del medesimo termine per ogni prova successiva. Nel caso di comunicazione cumulativa del diario delle prove di esame, la medesima sarà effettuata almeno 20 giorni prima della data fissata per la prima prova.
Tutte le comunicazioni sia individuali che collettive, inerenti la procedura del presente concorso saranno pubblicate sul sito internet dell’Azienda ed avranno valore di notifica a tutti gli effetti e quindi ogni comunicazione di pertinenza dei candidati si intende assolta con quanto sopra esplicitato.
Per essere ammessi alle prove i candidati dovranno presentarsi muniti di documento personale d’identità.
I candidati che non si presenteranno alle prove di concorso e nel giorno, nell’ora e nella sede stabilita saranno dichiarati esclusi dal concorso, qualunque sia la causa dell’assenza, anche se indipendente dalla volontà dei singoli concorrenti.
Alle prove non è consentito l’utilizzo di nessuna normativa e documentazione, anche non commentata; è altresì vietato l’uso di telefoni cellulari o altri mezzi di comunicazione.

12. Materie della prova di esame
Le prove d’esame si articoleranno in una prova scritta ed una orale sulle seguenti materie.
La prova scritta consisterà in quesiti a risposta aperta e/o domande a risposta chiusa a scelta multipla e/o l’analisi di casi pratici sui seguenti argomenti:
 Principi e metodi assistenziali rivolti al soddisfacimento dei bisogni dell’anziano in RSA;
 Tecniche ed interventi assistenziali di carattere sanitario e di primo soccorso;
 La relazione professionale con il residente, la famiglia e l’équipe;
 Etica professionale;
 Elementi di dietologia;
 Igiene ambientale nelle strutture residenziali per anziani;
 Mobilizzazione;
 Accompagnamento al morente;
 Organizzazione del lavoro in équipe: caratteristiche degli strumenti e loro obiettivi con particolare riferimento al lavoro in RSA;
 Approccio alla persona affetta da demenza e con disturbi del comportamento;
 Nozioni in merito alle principali patologie dell’anziano;
 Cenni riguardanti la salute e sicurezza negli ambienti di lavoro D.Lgs. 81/08 e ss.mm.
 Normativa in materia di protezione dei dati personali.

Prova orale:
 Materie della prova scritta;
 Codice di comportamento;
 Diritti e doveri del personale dipendente;
 Padronanza adeguata della lingua italiana.

Saranno ammessi alla prova successiva i candidati che avranno riportato nella prova già svolta una votazione di almeno 21/30.

PRESELEZIONE
Nel caso in cui al concorso risultino ammessi oltre 50 aspiranti la Commissione giudicatrice si riserva la facoltà di effettuare, prima delle prove d’esame, un test di preselezione finalizzato all’ammissione alle prove d’esame di un numero massimo di 50 candidati (fatta salva la parità di trattamento dei candidati che conseguono il medesimo punteggio). La prova di preselezione consisterà in un test scritto a risposta multipla sulle materie delle prove d’esame.

13. Formazione della graduatoria, sua approvazione e nomina del vincitore e degli idonei.
Il candidato che non abbia conseguito il punteggio minimo richiesto per il superamento delle singole prove è escluso dalla graduatoria. La Commissione giudicatrice al termine delle prove d’esame, formula la graduatoria di merito dei candidati risultati idonei secondo l’ordine decrescente del punteggio complessivo ottenuto dagli stessi, con l’osservanza, a parità di merito, delle norme sulle preferenze stabilite dalla legge. Il Direttore della A.P.S.P. Opera Romani, riconosciuta la regolarità degli atti del concorso, provvederà all’approvazione unitamente alla graduatoria finale di merito.

14. Adempimenti per l’assunzione I vincitori devono assumere servizio entro il termine massimo di 30 giorni dalla data di ricevimento della comunicazione, fatte salve le proroghe di legge o concordate fra le parti. Entro la data di assunzione, il vincitore sottoscrive il contratto individuale di lavoro. Entro lo stesso termine il vincitore dichiara, sotto la propria responsabilità, di non avere altri rapporti di impiego pubblico o privato e di non trovarsi in nessuna delle situazioni di incompatibilità previste dalle vigenti norme di legge, ovvero rilasciare la dichiarazione di opzione per l’A.P.S.P. che ha attivato l’assunzione. L’Amministrazione sottopone i vincitori del concorso alla visita medica preassuntiva di idoneità alla mansione ed assenza di controindicazioni al lavoro secondo quanto previsto dal D.Lgs. 81/2008. Il giudizio di non idoneità comporta l’esclusione dall’impiego.
Il vincitore che non assuma servizio senza giustificato motivo entro il termine stabilito decade dalla nomina. Gli effetti economici decorrono dalla data di effettiva assunzione in servizio. Il vincitore sarà sottoposto al periodo di prova previsto dalle norme contrattuali.

15. Utilizzazione della graduatoria
Ai sensi del vigente Regolamento per il personale dipendente la graduatoria avrà durata di tre anni dalla data della sua approvazione da parte del Direttore dell’Azienda. Nel caso che alcuni dei posti messi a concorso restino scoperti per rinuncia o per decadenza dei vincitori o che dei posti di pari figura professionale si rendano vacanti in organico, successivamente alla approvazione della graduatoria, l’Azienda può procedere ad altrettante assunzioni secondo l’ordine degli idonei, nonché per i posti istituiti o trasformati successivamente all’indizione del concorso medesimo, garantendo, in questi ultimi casi, il rispetto dei principi di trasparenza, imparzialità ed economicità dell’azione amministrativa, con adeguata motivazione. Nel caso in cui resti scoperto un posto a tempo parziale, la rinuncia al posto stesso da parte del dipendente classificatosi nell’ordine di graduatoria degli idonei, non pregiudica la sua posizione nella graduatoria medesima ai fini dell’eventuale nomina a posti vacanti a tempo pieno e viceversa. La graduatoria potrà inoltre essere utilizzata per la stipulazione di contratti di lavoro a tempo determinato, per esigenze sostitutive o per motivi straordinari ed urgenti.

16. Ricorsi
Avverso i provvedimenti relativi alla presente procedura può essere presentato ricorso giurisdizionale al Tribunale Regionale di Giustizia Amministrativa di Trento, nel termine di 60 giorni dalla data di pubblicazione sul Bollettino Ufficiale della Regione Autonoma Trentino-Alto Adige ovvero dalla notifica al candidato dell’atto che abbia interesse ad impugnare.

17. Conformità al D.Lgs. 66/2010
Il presente bando di concorso è stato redatto in conformità a quanto previsto dall’art. 678, comma 9 e dell’art. 1014, commi 3 e 4 del D.Lgs. 66/2010 in materia di riserva di posti per i volontari delle Forze Armate. Numero 4 posti riservato ai militari delle Forze Armate congedati senza demerito dalle ferme contratte anche al termine o durante le rafferme, ai sensi dell’art. 1014, commi 3 e 4 e dell’art. 678, comma 9 del D.Lgs. 15 marzo 2010, n. 66 e ss.mm.

18. Responsabile del procedimento
Il Responsabile del procedimento è il Direttore dell’A.P.S.P. “Opera Romani”.

19. Rinvio
La partecipazione al concorso implica, da parte dei concorrenti, l’accettazione, senza riserve, di tutte le prescrizioni e precisazioni del presente bando, nonché di quelle che disciplinano lo stato giuridico ed economico del personale delle A.P.S.P. della Provincia Autonoma di Trento.
Per tutto quanto non previsto dal presente bando si fa riferimento alla vigente normativa in materia ed in particolare:
- D.P.R. 10 dicembre 1994 n. 487 “Regolamento recante norme sull'accesso agli impieghi nelle pubbliche amministrazioni e le modalità di svolgimento dei concorsi, dei concorsi unici e delle altre forme di assunzione nei pubblici impieghi”;
- Legge 12 marzo 1999, n. 68, legge 12 settembre 1980, n. 574 e al decreto legislativo 12 maggio 1995, n. 196, decreto legislativo 8 maggio 2001, n. 215 con riferimento alle riserve di posto a favore di particolari categorie di cittadini;
- Legge 20 ottobre 1990, n. 302 e legge 23 novembre 1998, n. 407 con riferimento alle norme in favore delle vittime del terrorismo e della criminalità organizzata;
- Legge 5 febbraio 1992, n. 104 “Legge-quadro per l'assistenza, l'integrazione sociale e i diritti delle persone handicappate”;
- Decreto legislativo 11 aprile 2006, n. 198 “Codice delle pari opportunità tra uomo e donna”;
- Decreto legislativo 30 marzo 2001, n. 165 “Norme generali sull'ordinamento del lavoro alle dipendenze delle amministrazioni pubbliche”;
- Legge 15 maggio 1997, n. 127, con riferimento al titolo di preferenza della minore età;
- D.P.R. 28 dicembre 2000 n. 445 “Testo unico delle disposizioni legislative e regolamentari in materia di documentazione amministrativa”;
- Decreto legislativo 6 settembre 2001, n. 368, accordo quadro sul lavoro a tempo determinato;
- Decreto legislativo 30 giugno 2003, n. 196 “Codice in materia di protezione dei dati personali”;
- Legge Regionale 21 settembre 2005, n. 7;
- Regolamento del Personale dell’Azienda vigente;
- Contratto Collettivo Provinciale di Lavoro del personale dell’area non dirigenziale del comparto Autonomie Locali, disponibile sul sito Internet: http://www.apran.provincia.tn.it

20. Pubblicazioni in Internet
Il testo del presente bando ed il modello di domanda sono pubblicati sul sito Internet www.operaromani.it, nella sezione concorsi e selezioni e sul sito Internet www.upipa.tn.it, nella pagina riservata ai concorsi e bandi di gara.
Per eventuali informazioni gli aspiranti potranno rivolgersi alla A.P.S.P. “Opera Romani” di Nomi (TN)
Ufficio Segreteria, indirizzo Via Roma 21 – 38060 Nomi – TN – telefono 0464/839425.

Nomi, 4 giugno 2018
f.to Il Direttore
Dott. Livio Dal Bosco

Bando completo e domanda di ammissione

Bando completo concorso oss
Domanda di ammissione

Come vincere i concorsi oss

Per prepararti al meglio a questo concorso oss ti consigliamo di leggere le nostre Guide gratuite ai concorsi oss

Libri per i concorsi oss

Stai cercando dei libri per i concorsi oss? Una selezione dei migliori libri per prepararti al meglio ai concorsi oss puoi trovarla al seguente link: Libri oss

 

Leggi anche:

Autore
redazione
Autore: redazioneEmail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Alcune informazioni su di me:
www.operatoresociosanitario.net il sito dedicato all'operatore socio sanitario (oss)
Ultimi articoli di questo autore

Concorsi recenti

Ultime notizie