Questo sito utilizza alcuni cookies per migliorare i servizi ed esperienza dei lettori. Se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso.

Nuovi corsi oss presto ad Ascoli



Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

2 milioni per corsi oss e formazione e lavoro: ecco come li spenderà la Provincia Ascoli Piceno

Corsi per Operatore socio sanitario ( OSS ) e nuovi progetti formativi, ammortizzatori sociali e sostegno all’innovazione nelle piccole e medie imprese. Niente “Work Experiences”, i 700mila euro vanno a progetti a sostegno di nuova occupazione.

Il Piceno potrà contare su 12 milioni di euro per la formazione e le politiche attive del lavoro. Ad annunciare come verranno spesi, il Presidente della Provincia Piero Celani, l'Assessore al Lavoro Aleandro Petrucci e il dirigente del Servizio Matilde Menicozzi Per cominciare, 296 mila euro saranno spesi per l'attivazione di quattro corsi oss ad Ascoli e San Benedetto che coinvolgeranno oltre 100 lavoratori già occupati in strutture socio sanitarie private in possesso di esperienza lavorativa e altri 100 circa che svolgono servizi di assistenza domiciliare o scolastica per conto di imprese. Già il 20 settembre i soggetti interessati potranno aderire al bando per "La gestione dei progetti formativi di riqualificazione OSS ( Operatore Socio Sanitario ) Corsi indispensabili alla riqualificazione degli operatori - ha affermato la dott.sa Menicozzi - che dopo il 31 dicembre 2010, salvo proroghe, dovranno obbligatoriamente possedere la qualifica regionale per lavorare".

Novità anche per le borse lavoro. "Al posto delle vecchie work experiences - ha sottolineato Celani - utilizzeremo i circa 700 mila euro che siamo riusciti ad ottenere dalla Regione, nonostante le risorse fossero state esaurite dalle precedenti amministrazioni, per progetti in grado di creare nuova occupazione e pensati sulle esigenze del sistema socio economico territoriale". Per l'asse dell'inclusione sociale, infine, la Provincia sosterrà con 1 milione 300 mila euro il reddito di disabili, soggetti svantaggiati over 50 e lavoratori espulsi dal mercato del lavoro attraverso progetti di inserimento lavorativo. "Lo faremo veramente in modo innovativo - ha concluso il Presidente - finanziando non solo i beneficiari, ma anche dei tutor che avranno il compito di seguirli per verificare attitudini e competenze assicurando così la riuscita del percorso di inserimento. Un grosso supporto quindi da parte della Provincia per le imprese e i lavoratori del Piceno in un momento di difficoltà in attesa che ci vengano assegnate ulteriori risorse per la programmazione 2010/2013".




e-max.it: your social media marketing partner