Questo sito utilizza alcuni cookies per migliorare i servizi ed esperienza dei lettori. Se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso.

Editoriale OSS di Gennaio



Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 
Cari Amici e Colleghi,

Anno nuovo, problemi vecchi. Avrei tanto voluto iniziare questo mio articolo in maniera differente ma non c'è stato niente da fare. Gira e rigira la mia mente tornava ai dati di fatto: ci siamo portati dietro anche quest'anno tutti i problemi irrisolti negli ultimi anni. Continuano le solite scaramucce tra Associazioni, continuano le varie spaccature tra i Sindacati, noi OSS siamo sempre e se possibile ancor di più divisi e non in grado di affermarci come categoria. Per giunta abbiamo assistito all'ennesima spaccatura contrattuale. La vicenda del contratto ARIS - AIOP - DON GNOCCHI si è evoluta con la firma della sola DON GNOCCHI e quindi si va ancora verso il proliferare dei contratti di lavoro riguardanti gli OSS. A questo punto elencarli tutti diventa assai difficile e complicato.  

Visto che non rientra nel nostro DNA il piangerci addosso, siamo qui, come al solito ad invitare tutti ad una presa di coscienza.
Continuando così non si va da nessuna parte. Continuando le guerre fraticide e le inutili polemiche, si fa il gioco di chi ha interesse a volere gli OSS disuniti, deboli e dunque arrendevoli.
Basta polemizzare sulle nostre competenze. Basta discussioni interminabili su "questo posso farlo e questo no"... Da queste discussioni non se ne esce fuori e perdendosi in chiacchiere si perdono di vista i veri problemi.
Per togliere di mezzo ogni polemica circa le nostre competenze, serve un Profilo Professionale nuovo, che sia chiaro, diretto e che non lasci troppo spazio a facili interpretazioni...

L'unica speranza che abbiamo come categoria è essere uniti e partecipi.
 
Solo tutti insieme possiamo uscire da questo pantano nel quale siamo stati relegati. Parlo del pantano delle "cooperative poco sociali", il pantano dei corsi a pagamento. Il pantano dei contratti rinnovati a stento dopo 36 mesi.
Solo tutti insieme si può decidere di non lavorare a certe condizioni. Solo tutti insieme si può alzare la testa e avere il rispetto che merita di diritto ogni lavoratore. Se invece ognuno continuerà a coltivare il proprio orticello, le cose andranno sempre peggio. Di orto da zappare ce ne sarà sempre meno. 

Siamo quasi 1000 iscritti, se ci muoviamo tutti insieme cominciano a sentirci...
Sembra ieri che pubblicavo la prima pagina del sito e invece son già passati 5 mesi. Abbiamo fatto del nostro meglio per consolidare questo sito. Alcuni di voi hanno creduto da subito nel Progetto, altri sono arrivati in seguito alla spicciolata. Ora la Community OSS è viva come mai. Siamo un bel Gruppo, nuovi colleghi sono entrati a far parte dello Staff. Ma tutto questo non ci basta. Certo se guardiamo a noi sembriamo tanti ma dobbiamo ricordare che gli OSS in Italia, ad oggi, sono circa 300.000 e quindi come Sito OSS rappresentiamo solo una minima parte della categoria. Dobbiamo crescere e crescere parecchio!!! 

Tutti voi avete un ruolo determinante in questo. Coinvolgendo i vostri colleghi. Coinvolgendo quanti sono interessati anche lontanamente alla situazione degli OSS. Avete dimostrato che siete in grado di fare grandi cose. 
Come sempre confido in voi. 
A presto da detlef 

   
e-max.it: your social media marketing partner


TI POTREBBERO INTERESSARE ANCHE