Questo sito utilizza alcuni cookies per migliorare i servizi ed esperienza dei lettori. Se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso.

Blog oss



Valutazione attuale: 5 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella attiva

Da oss in Italia a krankenpfleger assistent in Germania. L'interessante storia di Roberto, un collega oss italiano emigrato e felice in Germania. Abbiamo recentemente incontrato Roberto, un collega oss emigrato in Germania da circa un anno. Intervistandolo ci rendiamo subito conto della diversa condizione dell'oss in Germania e ci appare subito evidente il motivo per cui sempre piú colleghi decidono di trasferirsi.

oss in germania 

Ciao Roberto, da quanto tempo lavori come oss in Germania?
Da circa un anno.

Come mai questa scelta? Conoscevi giá qualcuno o ti sei avventurato?
Mia moglie è un medico e ha accettato di fare la specializzazione in Germania ed io non potevo che seguirla e cercare di fare il lavoro che ho fatto in Italia

Hai faticato a trovare un lavoro in Germania? Quanto tempo ti è servito?
Ti rispondo con una battuta: Venire in Germania per chi cerca un lavoro da oss è come fare 6 al superenalotto e trovare lavoro è molto facile perché qua esiste Arbeitsamt che sarebbe il nostro ufficio di collocamento, solo che qua funziona e infatti la maggior parte degli stranieri europei ed extraeuropei ne fruisce!

E poi a livello di sanità la Germania ha molta necessità di personale sanitario. Qua ci sono molte persone anziane come da noi in Italia del resto. Io comunque ho impiegato 6 mesi  ma è soggettivo. Dipende anche da quanto ci metti ad imparare un minimo di tedesco o se ad esempio lo conosci già un pó. Se fai un corso di lingua intensivo o te la prendi comoda. E poi c'è anche un minimo di burocrazia anche qui.

Dai racconta, adesso dove lavori?
Io lavoro in un ospedale e per il momento faccio un minijob perché durante il giorno studio il tedesco. La germania ti da la possibilità di fare la scuola mestiere fino quando non arrivi al livello di lingua B.1 Ma per lavorare come OSS in Germania occorre anche il livello A1.2

Che ci dici dell'ambiente di lavoro? I colleghi sono accoglienti o hai notato ostilità e la tipica fredda efficienza attribuita ai tedeschi?
Allora ti dico che l'ambiente lavorativo per noi oss è molto tranquillo ma poi dipende anche da te farti accettare. Posso comunque affermare che non è vero, i tedeschi non sono freddi e adesso, la nuova generazione è cambiata è più europea ed ha sempre più una mentalità aperta verso noi stranieri. Come dicevo prima qua il personale sanitario manca e la maggior parte è tutto personale oss ma anche infermieri, straniero, gli annunci per lavoro sanitario li trovi ovunque, su autobus, davanti alle cliniche e ospedali ecc. Qua c'è veramente bisogno soprattutto di oss e infermieri. Si lavora come da noi la differenza è che qua fai le tue ore pagate per bene invece da noi vieni sfruttato. 

La qualifica di oss italiano ti è stata riconosciuta in Germania? Si certo la qualifica oss conseguita in Italia viene riconosciuta tramite degli uffici di riconoscimento, questa prassi si chiama Anerkennung però gli uffici vogliono il tuo diploma oss tradotto in tedesco e poi dopo loro lo controllano e ti rilasciano questo anerkennung che è il riconoscimento OSS in Germania.

Da quel momento sei un Assistent Pflege o Krankenpflege helfe dato che l'oss in Germania si può chiamare in 2 modi.

Parliamo di retribuzione: quanto guadagna un oss in Germania?
Mediamente in Germania l'oss è pagato dalle 13 a 16 euro pulite poi dipende dalla clinica o ospedale che ti assume. Qua concorsi non ce ne sono, ti assume il primario o il direttore della clinica. Dipende anche se lavori anche di sabato o domenica dipende da tante cose, qua in pratica se sei sposato e la moglie si mette i bimbi a carico permette a te marito di prendere di più in busta però normalmente lo stipendio netto è di 2000 euro al mese e poi se fai anche domeniche e sabati arrivi anche 2500 euro netti.

Il sistema di welfare ti aiuta abbastanza quindi. Ti aiutano anche per la casa?
Qua è una macchina perfetta. Il sistema tedesco ti mette nelle condizioni subito di avere una casa e ti pagano anche il corso di tedesco fino quando non hai un contratto a tempo indeterminato!

C'è anche un reddito di cittadinanza che funziona molto bene. In pratica per ogni singola persona lo stato tedesco ti da 380 euro a persona più affitto casa e canone TV e in piú se hai dei bambini, ti paga l'asilo e 200 euro al mese per bambino.

Per avere tutto questo devi avere un lavoro minimo di 36 ore al mese fino massimo 52 ore il cosiddetto Minijob perché la Germania vuole che lavori. Dimenticavo, ti pagano anche l'assicurazione sanitaria.

Il tuo entusiasmo si manifesta in ogni parola ma non ti manca nulla dell'Italia?
Qui a Dortmund in Westfalen dove sono io, mi manca il sole e un po di cucina italiana per il resto qua in Germania c'è la vita. A volte manca un pó il calore della famiglia e le tradizioni ma poi in Europa tutto ti passa perché qua ci sono altre tradizioni. E poi ormai volare costa poco e con 30 euro voli dall'Italia alla Germania e viceversa.

Quindi consiglieresti a tutti i nostri colleghi oss italiani che sono in cerca di lavoro di trasferirsi in Germania? 
Ja sofort. Si, subito.

Mi pare una scelta definitiva o pensi di tornare in Italia in futuro? Dopo tornerò come infermiere perché qua basta fare un ausbildung (tirocinio ndr) diventi infermiere non c'è bisogno di laurea! Questo ancora non lo so ma quando mia moglie si sarà specializzata faremo sicuramente quattro conti.



Valutazione attuale: 5 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella attiva

Zoccoli sanitari l'evoluzione della vecchia ciabatta


Da dispositivo di sicurezza ad accessorio di moda. La passerella degli zoccoli

Li conoscono bene gli oss ma anche gli infermieri e tutti i professionisti sanitari. Gli zoccoli tradizionali bianchi spesso in pelle con fondo in legno massiccio, ormai sono soltanto un lontano ricordo. Gli zoccoli sanitari del nuovo millennio sono oggi un concentrato di tecnologia dal peso sempre più irrisorio. I materiali ultraleggeri garantiscono un adeguato confort anche con l'uso prolungato ma soprattutto rispettano gli elevati standard di sicurezza previsti per queste calzature che sono dispositivi di sicurezza.

Gli zoccoli sanitari ultraleggeri di solito con laccetto infatti, sono simili alle ciabatte da tempo libero o da spiaggia ma non sono affatto la stessa cosa. 

Caratteristiche minime principali degli zoccoli sanitari
Zoccoli protettivi conformi ai requisiti per le calzature professionali EN 20347:2008 A e SRC
- leggerissimi: solitamente uno zoccolo sanitario pesa circa un etto quindi 200g per paio
- traspiranti: i fori laterali permettono l’aerazione impedendo l'ingresso dei liquidi
- anatomici: rispettano l’anatomia naturale del piede
- antishock: assorbimento della massima energia nella zona del tallone
- antiscivolamento: il design unico della suola rispetta i requisiti SRL di resistenza allo scivolamento
- antistatici: elemento antistatico situato nella zona del tallone attivo anche dopo molti lavaggi
- lavabili fino a 50°C: con detersivi normali o candeggina, resistenti agli agenti chimici o alle sterilizzazioni UV
- antibatterici, antimuffa, antifunghi

Gli zoccoli sanitari sono disponibili in varie misure e nei più svariati colori come bianco, blu, verde, rosso, giallo etc.

Zoccoli sanitari colorati ad ogni professione il suo colore

A partire dai blocchi operatori dove la moda degli zoccoli sanitari colorati ha avuto origine, ormai ne vediamo in giro di tutti i colori, è proprio il caso di dirlo, questa mania degli zoccoli colorati ha contaminato la quasi totalità dei professionisti sanitari.

Con la codificazione a colore delle divise poi, come si poteva non fare pendant. E quindi via col trionfo degli abbinamenti a partire dai coordinatori con divisa bianca e strisce rosse e zoccolo ovviamente a richiamare i "gradi di comando". Gli infermieri solitamente con divisa bianca a strisce blu o verde e zoccoli conseguenti ma anche gli oss che solitamente hanno divisa bianca con strisce giallo o arancio, hanno avuto la possibilità di seguire la moda e non sfigurare, potendosi fregiare di uno zoccolo coerente con i colori indossati. 

Zoccoli sanitari colorati

E il classico zoccolo bianco? Niente paura. Diventa la base di partenza per i più creativi che lo usano come base di partenza per dare sfogo a tutta la propria creatività. Spesso diventa come la tela di un pittore e si riempie di tutta l'immaginazione che solo chi è chiamato a distrarre dalla sofferenza possiede.

Adesso che sai tutto o quasi degli ultimi zoccoli sanitari colorati, facci sapere di che colore comprerai il tuo prossimo paio. Buon lavoro!



Valutazione attuale: 5 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella attiva

Lavorare a centinaia di km da casa un sacrificio sopportabile o un dramma? Per quanti vorrebbero tornare a casa pubblichiamo la guida alla mobilità nel pubblico impiego.

Sono sempre più numerosi gli oss che lavorano lontano da casa. Spesso alla fortuna di aver vinto un concorso oss si associa il disagio, non solo economico, di lavorare a centinaia di kilometri dalla propria residenza.

Ecco allora che tra affitto e bollette, tra vitto e viaggi a casa, lo stipendio degli oss che come noto non è poi così alto, ricùschia di essere completamente eroso solo per mantenerci fuori sede. Questo rappresenta il dramma per molti colleghi che superato il periodo di prova cercano di uscire da questo dramma e tornare a casa. Vediamo dunque quali sono le modalità per poterci avvicinare a casa. 

mobilità.oss

Mobilità volontaria 
Si intende la mobilità richiesta volontariamente dall'operatore socio sanitario dipendente pubblico che presenta regolare domanda di mobilità volontaria spontaneamente o partecipando ad un bando di mobilità volontaria per posti da operatore socio sanitario bandito da un ente che gli interessa. Alla richiesta di mobilità volontaria che ricordiamo va trasmessa tramite raccomandata A/R o Posta elettronica certificata PEC o ancora protocollata presso l'ufficio protocollo, solitamente si allega un curriculum vitae aggiornato e tutti i titoli posseduti così come si procede nei concorsi pubblici.

 

Mobilità a compensazione o interscambio 
Si intende la procedura con la quale due dipendenti pubblici nel nostro caso due operatori socio sanitari, si scambiano la propria sede di lavoro. Solitamente i due dipendenti pubblici devono avere lo stesso identico profilo professionale livello e dunque inquadramento nelle due amministrazioni di appartenenza. Ad esempio possono fare richiesta di mobilità a compensazione due OSS BS ovvero inquadrati al livello B super del CCNL Sanità pubblica.

Bisognerà dunque trovare innanzitutto il collega oss interessato/a a cambiare il proprio posto di lavoro. Possiamo pubblicare un annuncio sul forum oss nella sezione dedicata agli Annunci di mobilità oss Presentare congiuntamente una lettera di mobilità a compensazione alle due aziende interessate. Sostenere e superare i due colloqui conoscitivi e infine ottenere i due nulla osta che consentiranno di concludere lo scambio.

Normalmente l'iter richiede qualche mese, anche un semestre e non di rado, anche un intero anno.

Valutazione attuale: 5 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella attiva

Il percorso di formazione dell'Operatore Socio Sanitario svizzero è molto diverso da quello italiano. In Italia il corso OSS ha una durata di 1000 ore in un solo anno (a parte i corsi oss in trentino che solitamente durano 1400 ore e sono biennali). In Svizzera invece il corso OSS dura 3 anni. La formazione inizia a settembre e segue il calendario scolastico cantonale.

La formazione dell’OSS in Svizzera consiste in un apprendistato della durata di 3 anni così suddivisa:
• formazione teorica;
• corsi interaziendali, organizzati dall’Associazione professionale (FORMAS);
• pratica professionale negli istituti di cura o servizi di assistenza a domicilio.

Titolo rilasciato
Il superamento degli esami finali comporta il rilascio dell’attestato federale di capacità (AFC) di: Operatore / operatrice sociosanitario

OSS Svizzero

Ovviamente le mansioni dell'oss svizzero sono molto più ampie rispetto a quelle previste per l'oss italiano.
Per approfondire: le mansioni dell'oss svizzero

Valutazione attuale: 5 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella attiva

Stesso acronimo OSS ovvero Operatore Socio Sanitario ma differenze sostanziali tra le due figure.
Mentre in Italia gli OSS sono ormai relegati da ben 15 anni nell'area tecnica (come i pochi manutentori interni rimasti in organico alle aziende sanitarie) gli OSS elvetici vengono valorizzati e quindi impiegati in tutte quelle mansioni che ad di qua delle alpi sono ad esclusivo appannaggio della professione infermieristica.

Certo, anche l'oss svizzero si occupa dell'assistenza di base a partire dai bisogni fondamentali dell'individuo: respirare, bere, mangiare, evacuare etc. Anche l'oss svizzero al bisogno ha competenze sulla gestione dell'unità di vita della persona e sul governo della casa. Ma poi all'occorrenza l'oss svizzero ha le competenze e soprattutto è autorizzato a praticare il cateterismo vescicale trans uretrale o ancora sa e può effettuare il prelievo di sangue venoso e capillare.

Se serve può anche calcolare i tempi di infusione e regolare di conseguenza anche le pompe di infusione.

OSS Svizzero esegue un prelievo venoso

 

Nel suo mansionario, suddiviso in settori di competenza, al settore di competenza 4 troviamo le seguenti competenze specifiche:
Atti medico-tecnici Controlla i segni vitali e allestisce un bilancio idrico - Rilievo segni vitali: pressione arteriosa, polso e temperatura (respiro, pupille, stato di coscienza) - Calcola bilancio idrico - Cure pre e post operatorie - Ablazione punti sutura
Esegue prelievi di sangue venosi e capillari
Prepara e somministra medicamenti - Secondo le proprie competenze
Prepara e somministra infusioni senza aggiunta di medicamenti in presenza di un accesso periferico venoso. Utilizza le pompe per infusioni. - Calcola i tempi d’infusione e regola in modo corrispondente le pompe per infusioni
Prepara l’alimentazione per sonda e la somministra mediante accesso esistente. Utilizza le pompe per l’alimentazione.
Esegue iniezioni sottocutanee e intramuscolari

Per chi mettesse in dubbio quanto esposto in questo articolo, alleghiamo il mansionario dell'oss svizzero così da poter vedere nero su bianco tutte le mansioni dell'oss d'oltralpe e magari compararlo con il profilo delle competenze dell'oss italiano.

Preleva il pdf del Mansionario OSS Svizzero

  1. Rimborsi rette Alzheimer - Gli oss informino i parenti
  2. Infermiere - OSS : con gli 80 euro di Renzi stipendi simili
  3. Operatore socio sanitario in Norvegia
  4. Operatore socio sanitario in Inghilterra
  5. Operatore socio sanitario all'estero
  6. Istat - Gli oss vengono equiparati alle badanti
  7. Infermieri e OSS parla un infermiere
  8. Scrivi un articolo e parti in vacanza
  9. Infermiere in somministrazione non disturbare
  10. Il caregiver
  11. Ancora lotta per il tempo del cambio divisa
  12. Operatore socio sanitario candidato alle amministrative
  13. Corsi OSS al S. Giovanni di Roma
  14. Scrivi OSS - Pubblica i tuoi articoli sul sito oss
  15. Oss Bando discriminatorio per gli operatori socio sanitari
  16. Corso oss un concorso solo per cominciare
  17. In arrivo i corsi oss a Pesaro
  18. Nuovi corsi oss presto ad Ascoli
  19. Oss in Sicilia un autunno bollente
  20. Buone notizie per gli OSS di Matera
  21. Salva tutto perchè la fine di Facebook è vicina
  22. Facebook è morto
  23. Selezione per operatori socio assistenziali e operatori socio sanitari
  24. Sanità malata: 20 letti, 200 dipendenti
  25. Prelievi? Iniezioni? Catetere? L'infermiere ora ha lo studio
  26. Cade dalla barella e muore, la Procura indaga
  27. Siglato nuovo contratto lavoro strutture private
  28. Corso per Operatore Socio Sanitario, disponibili 60 posti - Nove da Firenze
  29. A Tarantasca un corso formativo per operatori socio sanitari
  30. Formazione per operatori nel settore socio sanitario
  31. Concorso per Operatore Socio Sanitario: pubblicato l'elenco dei ... - Tuononews.it - Quotidiano online di informazione e cultura di
  32. Oss, in autunno due nuovi corsi - ParmaDaily.it
  33. L'Avulss promuove un corso di base per il volontariato socio sanitario - Localport
  34. Bando per la gestione dei progetti di riqualificazione oss - Vivere Ascoli (Blog)
  35. Caso sanità: RdB-USB, 'Se qualcuno ha sforato deve pagare!' - Vivere Senigallia
  36. La Prova scritta di un Concorso OSS
  37. Riqualificazione degli operatori socio sanitari di pesaro urbino
  38. Editoriale OSS di Marzo
  39. Oss a La spezia qualche speranza di assunzione
  40. Corsi oss il Tar accoglie il ricorso dei cittadini
  41. Editoriale OSS di Febbraio
  42. Editoriale OSS di Gennaio
  43. Editoriale OSS di Dicembre
  44. Editoriale OSS Novembre 2008
  45. Editoriale del 14 ottobre 2008
  46. Adesione sciopero sanità privata oltre 80%
  47. Primo editoriale 12 settembre 2008
  48. Sciopero generale il 17 ottobre prossimo
  49. OSS di quartiere a Forlì
  50. Rinnovo CCNL cooperative sociali
  51. Rinnovo CCNL coop sociali scandaloso
  52. Manifestazione contro i corsi OSS a pagamento

Pagina 1 di 12