Questo sito utilizza alcuni cookies per migliorare i servizi ed esperienza dei lettori. Se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso.

Organizzazione - Sistema - Compiti e Mansioni



Valutazione attuale: 4 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella inattiva
 

Concetto di organizzazione
Il termine "organizzazione" può assumere diversi significati in base ai discorsi che facciamo. In generale organizzazione è: "un insieme ordinato di attività che servono a raggiungere un certo obiettivo, un certo scopo"  L'opposto di organizzazione è la disorganizzazione.

Sistema
La parola "sistema" indica un insieme di “(s)oggetti” collegati tra di loro e tra loro interdipendenti.

Questi (s)oggetti possono essere oggetti tanto materiali, per esempio una catena di montaggio o una apparecchiatura elettronica che interagiscono tra di loro e quindi costituiscono un sistema, tanto immateriali, ad esempio professionisti che lavorano in una stessa equipe/organizzazione di lavoro (staff, unità operativa, progetto, reparto ed ecc.).
Se prendiamo venti alunni e li mettiamo in una stanza, costituiscono un sistema classe, cioè un insieme di persone che interagiscono tra di loro, cioè costituiscono un sistema classe. Il sistema classe deve avere una sua organizzazione che può essere sviluppata a diversi livelli (o attraverso diversi metodi/modelli) il livello più basso conduce alla disorganizzazione. Un sistema disorganizzato è destinato a scomparire, non può esistere.

Possiamo pertanto dire che: "un sistema esiste proprio perché si basa su di un’organizzazione"  cioè su un insieme ordinato di regole, norme, schemi, indirizzati ed orientati al raggiungimento di un certo scopo e/o di obiettivi.

E’ evidente che, il termine organizzazione (come pure il termine sistema) non assume un solo significato. Per esempio, "organizzazione" vuole anche dire anche la disciplina, la materia, che studia i sistemi. Non solo, ma "organizzazione" può anche significare l'insieme delle persone che costituiscono un sistema, cioè un insieme di persone che si organizzano tra di loro a volta anche in maniera non formale, ossia non strutturata (organizziamo una cena tra amici pagando alla “romana”).

Se consideriamo un’azienda con forma giuridica nella società di persone, si usa spesso l’espressione: "L'organizzazione ha deciso di fare questo", cioè l'insieme delle persone compongono l’azienda hanno deciso di adottare una certa linee aziendale. Riepilogando, possiamo dire, che organizzazione assume tre diversi significati: Se consideriamo ora una azienda, cioè l'insieme dei beni che servono all'imprenditore per la sua impresa, anche una azienda deve essere organizzata; per cui l'organizzazione aziendale  sarebbe l'insieme dei componenti che rendono possibile il funzionamento di una azienda. Stiamo attenti che l'azienda non è solo persone, macchine, energie, denaro ecc. senza relazioni tra di loro, ma è l'insieme ordinato, cioè l'insieme organizzato in modo da realizzare uno scopo. La organizzazione aziendale indica, quindi, proprio i comportamenti e le relazioni che devono avere gli elementi di una azienda, in modo da realizzare lo scopo.

Le caratteristiche essenziali di ogni forma di organizzazione, e quindi, anche, della organizzazione aziendale sono:
1 - La suddivisione del lavoro fra più persone (carichi di lavoro in funzione delle professionalità, del livello, delle competenze); la suddivisione del potere ossia della direzione del comando e del coordinamento; la suddivisione delle responsabilità (connessa alla ai primi due aspetti);
2 -La presenza di un centro di potere o di più centri di potere, cioè di una persona, di più persone e/o un ente-struttura che emana le direttive, coordina le attività e/o il lavoro e controlla che le direttive siano eseguite.
3 - La sostenibilità del personale e delle risorse necessarie all’organizzazione/sistema, quando questo si mostri inadeguato o inefficiente.
4 - La possibilità di sostituire il personale e di ri-organizzare il sistema nel caso questa risulti obsoleta, inadeguata, inefficace ed inefficiente. Una organizzazione è efficace se raggiunge gli scopi previsti/programmati e per i quali è sorta; ossia è efficace se realizza un buon rapporto tra risultati raggiunti e risultati previsti (in un determinato tempo e su un determinato piano degli investimenti). Ma l'organizzazione aziendale deve essere anche efficiente, cioè non deve “sprecare” né in risorse umane né in denaro. Cioè a parità di risultati ottenuti (qualitativi e quantitativi), una organizzazione efficiente è quella che ha utilizzato meno energie e risorse.

La struttura organizzativa Compito
La parola "compito" sta a significare un insieme di attività elementari, collegate tra di loro e necessarie per svolgere una certa attività di un’impresa.
Esempi
1 - Compilare una fattura è un compito;
2 - Accendere un impianto e prendersi la responsabilità del suo funzionamento è un compito;

Mansione
Se uniamo più attività elementari che deve compiere una certa persona, cioè se uniamo tutti i compiti di una certa persona, otteniamo la mansione.
In ogni impresa/attività lavorativa organizzata esiste un mansionario, cioè un manuale in cui sono indicati i compiti di ciascuno in relazione “all’inquadramento”, ossia il contratto di lavoro (livello, tipologia, professione). I lavoratori hanno diritto di essere adibiti alle mansioni per le quali sono stati assunti.

Esempio
1 - Tecnico in una industria è una mansione.
2 - Professore in un sistema classe è una mansione
3 - Commessa in un supermercato è una mansione

Organo
Se considero l'insieme di tutte le persone che hanno le stesse mansioni nella stessa impresa otteniamo un “organo”
L'organo è l'insieme delle persone che svolgono le stesse mansioni ( Infermiere - OSS - OSA - Medico - Professore - Segretaria )

Nel sistema scuola esistono diversi organi, ad esempio:  Il Consiglio di Classe è costituito da tutti i docenti di quella classe, quindi è un organo, in quanto ogni docente ha le stesse mansioni dell'altro. Un altro organo è il Consiglio di Istituto, che nelle scuole con più di 500 alunni è composto da 19 componenti e cioè: 8 docenti; 4 alunni; 4 genitori; 2 rappresentanti del personale A.T.A (Amministrativo Tecnico Ausiliario) cioè bidelli o applicati di segreteria, un Preside o Dirigente scolastico dell'Istituto.
Mentre, in una società esiste l'Assemblea dei soci, che è un organo socetario di direzione ed amministrazione. In una grande impresa commerciale esiste la Direzione Acquisti o la Direzione Vendite, che sono degli organi preposti a determinati scopi aziendali.


e-max.it: your social media marketing partner


TI POTREBBERO INTERESSARE ANCHE